RAMACCA – Si terrà  oggi, venerdì 27 marzo 2015, alle ore 18,00, presso la Sala convegni del Paradiso della Zagara di Ramacca, un’assemblea del calatino per dire ‘No al pagamento dell’IMU sui terreni agricoli’.
Promotori dell’iniziativa sono il movimento ‘Difesa del Territorio del Calatino’ (già protagonista della battaglia sul Cara di Mineo), il movimento de ‘I Forconi’ e il movimento ‘NOI con Salvini’ che sarà rappresentato dal segretario nazionale e coordinatore in Sicilia, on. Angelo Attaguile.
La Camera ha approvato il decreto legge Imu terreni agricoli: ora è legge dello Stato, ovviamente fino alla prossima ‘sentenza’ ribaltatrice del Tar del Lazio (il 17 giugno ci aspettiamo i fuochi di artificio). A votare a favore della conversione del decreto Imu terreni agricoli alla Camera dei deputati, 272 rappresentanti, contro i 153 che hanno detto “no” e i 15 astenuti. Tutto confermato quindi rispetto al ‘recentissimo’ passato: l’Imu terreni agricoli si paga in base ai criteri di classificazione Istat che definiscono una divisione tra Comuni montani, parzialmente montani e non montani, ma ci sarà tempo ancora fino al 31 marzo per pagare la tassa sui terreni agricoli senza interessi e sanzioni. Nei comuni classificati dall’Istat come montani l’Imu terreni agricoli non si paga; in quelli parzialmente montani sono esclusi dal pagamento solo i terreni posseduti da coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali; nei comuni non montani si ha un’applicazione generalizzata. I Consiglieri Fabio Cusumano, Giuseppe Lanzafame, Giovanni Rosa, Roberto Sgarlata, Pietro Catania, Lorena Mileti, Filippo Lamastra, Vito Amore: “ La nostra iniziativa mira a fare barricate, questa tassa voluta dal Governo Renzi-Alfano ( PD-NCD) determinerebbe la morte della nostra economia. Infatti le ultime aziende agricole sarebbero destinate alla chiusura, causando un effetto domino su tutta la redditività del nostro territorio. Pertanto i Sindaci del PD e del NCD si mostrano eroi a Catania e servi a Roma.” Tinnirello e Mariano Ferro ( Movimento dei Forconi): Tassa iniqua, non accettiamo questa scelta del Governo Nazionale, invitiamo tutti gli agricoltori e allevatori a rifiutarsi di pagare entro il 31 Marzo. Soltanto così qualcuno ci ascolterà. On. Angelo Attaguile: “ I Comuni sono stati totalmente esclusi dalla definizione di questa Imposta Comunale. Il Governo Nazionale in questo modo punisce il comparto agricolo anziché supportarlo. Fra un mese si inaugura l’EXPO di Milano dove si promuove il nostro Made in Italy, questo atto va nella direzione opposta.

Scrivi