CATANIA – Il sindaco Enzo Bianco si è recato nella sede dell’emittente televisiva Telejonica, che il 28 febbraio chiuderà i battenti dopo 38 anni di attività, per portare ai 14 dipendenti “anche a nome di Catania il più sincero ringraziamento per quello che la testata in tutti questi anni ha fatto per la vita della città”.
“Voglio dirvi grazie – ha detto Bianco – anche della serietà con cui fino all’ultimo state realizzando i vostri telegiornali con la professionalità e la passione che avete sempre saputo esprimere. L’auspicio è che questa voce in qualche modo possa riuscire a rinascere o continuare a vivere con altre modalità”.
Bianco ha ricordato come Telejonica sia una delle più antiche testate giornalistiche televisive di quella Catania in cui nacque l’emittenza privata italiana e ha sottolineato come abbia inciso sull’informazione cittadina con notiziari e approfondimenti di notevole livello.
“Resta il rammarico – ha detto Bianco – che non ci sia stata la possibilità di salvare questa storica testata e i posti di lavoro, disperdendo dunque rilevanti professionalità. Ho incontrato nei giorni scorsi una delegazione dell’Assostampa, il sindacato dei giornalisti, e mi è stata prospettata una grave preoccupazione per la situazione di crisi che sta vivendo il settore. Mi è stata sollecitata la possibilità di interventi sia sul piano legislativo sia operativo perché negli enti pubblici sia dato uno spazio adeguato alle esigenze di comunicazione, elemento peraltro essenziale dei compiti degli enti locali. Ma a Catania tutto il settore dell’informazione, un tempo florido, è in crisi e ho la sensazione che le difficoltà non saranno risolte in tempi brevi. L’auspicio è che il nostro territorio si riprenda sotto il profilo economico tanto da far rinascere strumenti d’informazione, anche televisivi, dei quali abbiamo un grande bisogno”.
“Enzo Bianco – ha detto Valeria Maglia, direttore del tg di Telejonica-Rete 8 – ha percepito la nostra amarezza per come questa vicenda si avvia a concludersi. Ci ha fatto molto bene la sua visita, non solo sul piano personale, visto che è stato l’unico uomo politico a venire a trovarci, ma anche perché rappresenta la città. Dai Catanesi abbiamo ricevuto mille attestati di stima, per telefono e via email, ma il fatto che il Sindaco sia venuto in visita qui è stato molto importante per noi. E abbiamo voluto fare con lui un’ultima foto con lo sfondo del nostro telegiornale che tra pochi giorni non andrà più in onda”.

Scrivi