LENTINI − Veniamo quotidianamente inondati da frasi di disappunto nei confronti della tecnologia che, a parere di molti, sta rovinando a società. Gente incollata agli smartphone a casa, a tavola, in autobus sembra essere il simbolo di una vita in cui i rapporti umani sono sempre più filtrati da dispositivi tecnologici e in cui le persone sono sempre più disconnesse tra loro. Eppure ogni tanto abbiamo la dimostrazione che i Social Media, se usati con intelligenza, non isolano. Anzi, danno i mezzi per conoscersi, connettersi e confrontarsi offline, come avviene in occasione degli instameet, incontri organizzati dagli appassionati di fotografia e del social network Instagram. Domenica 8 novembre il territorio di Lentini, comune siracusano sulle pendici dei Monti Iblei, è stato protagonista di un incontro fuori dall’ordinario che è diventato un racconto collettivo straordinario. Artefici dell’iniziativa, la community Instagramers Siracusa, che raccoglie gli appassionati del social network Instagram, e Luoghi Pensanti, il blog che racconta il territorio in modo inedito e insolito rispetto agli standard a cui siamo abituati. Cicerone della giornata, Giorgio Franco, un giovane e orgoglioso lentinese che investe quotidianamente tempo ed energie per portare alla luce i tesori nascosti del nostro territorio. Compagni nella rete e nell’amore per la Sicilia dalle mille sfaccettature, si sono riuniti a Lentini, hanno incontrato gli abitanti e coinvolto i passanti e hanno realizzato un itinerario carico di storia e voglia di far conoscere la nostra terra. Un viaggio nella storia che è partito dal Centro Storico, con i suoi suggestivi scorci, scalinate e cortili, per poi passare alla visita a Il Castellaccio, uno dei castelli più affascinanti e misteriosi della Sicilia, con la sua Chiesa rupestre di Santa Lucia al Tirone e le innumerevoli sorprese che continua a riservare ad archeologi, restauratori e appassionati. Una breve pausa con vista sulla Chiesa di Sant’Alfio per ricaricare i cellulari e le forze con un pranzo a base di “cudduruni” e pane di Lentini, che deve la sua caratteristica forma allo stile architettonico dei santuari greci in quest’area. Un tuffo nel passato grazie alle storie e alle leggende raccontate da chi il territorio lo vive da più di mezzo secolo e via, il tour continua alla volta delle tradizioni religiose. In punta di piedi è stata ripercorsa la storia dei Santi Alfio Filadelfo e Cirino all’interno del luogo nel quale i tre fratelli cristiani furono martirizzati, la Chiesa della Fontana. L’instameet continua in mezzo alla natura, con la visita alle grotte rupestri nella Valle S. Mauro accompagnati dal profumo emanato dagli agrumeti che hanno valso a Lentini il nome di “Città delle Arance”. Ultima tappa, un’immersione nell’arte nella Casa Del Lupo dove, tra un caffè offerto dal Cafè Noir e uno specialissimo liquore fatto in casa, si sono tirate le somme della giornata e si sono costruite le basi per progetti futuri. Ogni momento dell’instameet è stato immortalato in splendide fotografie ammirabili su Instagram e sugli altri Social Network cercando gli hashtag #leontinoitinerante e #igerssiracusa. “Il lavoro quotidiano per dare luce alle bellezze della nostra terra è ripagato dall’entusiasmo che leggiamo negli occhi di chi partecipa alle nostre iniziative” dichiarano i Local Manager della community Instagramers Siracusa, Federica Miceli e Massimo Tuccitto. “Il nostro obiettivo è continuare a collaborare con energie positive come quelle mostrate dai ragazzi di Luoghi Pensanti. Vogliamo creare una rete sinergica informale arricchita da diversi punti di vista con un fine unico: promuovere il nostro patrimonio.”

Federica Miceli

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi