ROMA – dal nostro inviato Alessandro Ferro

Prima vera giornata di tennis al Foro Italico domenica 11 maggio, con le ultime gare di qualificazione ed alcune del primo turno, ma ancora senza italiani in campo. Per questo motivo i riflettori sono stati puntati soprattutto alla conferenza stampa del nostro numero 1 e 13 del mondo, Filippo Fognini.
“Sto bene e questo è importante. Ho ripreso il ritmo dopo Barcellona dove ho avuto febbre e problemi fisici. Non so dove arriverò, Rosol ( suo avversario al primo turno, n.d.r.) è un avverso tosto e pericoloso, ma sono a Roma con tanta voglia, qui è sempre bello, specie da italiano – ha dichiarato ai giornalisti Fognini – agli Internazionali non ho mai giocato bene e non mi sono mai espresso come volevo, ma stavolta ci arrivo in maniera diversa dagli altri anni.
Ho un po’ di pressione, credo sia normale, sto giocando bene ed ho ottenuto grandi risultati con i miei compagni in coppa Davis. Un mio obiettivo è anche quello di arrivare a Parigi, al Roland Garros, nel migliore dei modi, ma prima voglio fare bene qui”. La giornata ha visto l’affluenza di un grande pubblico che ha osservato da vicino alcuni tra i più forti campioni del tennis che si sono avvicendati durante tutto l’arco della giornata: in attesa dell’arrivo nella capitale di Federer e Nadal, il Pietrangeli ha fatto registrare il tutto esaurito per l’allenamento tra Djokovic e Wawrinka. Non solo loro, molti applausi anche per Venus Williams, il tedesco Tommy Haas ed il francese Tsonga.

Per quanto riguarda il tennis giocato, la giornata di domenica ci ha regalato una grande soddisfazione, perché il marchigiano Stefano Travaglia ha vinto il suo turno di qualificazione battendo 6-4 6-2 lo sloveno Blaz Rola. Adesso è in main drow ed affronterà il primo turno in tabellone.
Travaglia era partito dalle pre- qualificazioni dov’era stato battuto dal siciliano Salvatore Caruso, il quale invece nella giornata di sabato si è dovuto arrendere 6-2 6-3 allo statunitense Sam Querrey. Adesso sarà subito derby, perché Travaglia si troverà di fronte Simone Bolelli.

Giornata di allenamento invece per il palermitano Marco Cecchinato, che al primo turno se la vedrà con l’olandese Igor Sijsling. ” Ė un giocatore talentuoso, ha un buon servizio ed una buona mano, sarà difficile – ha dichiarato prima di scendere in campo con Seppi – fisicamente sto bene dopo le prove di questi giorni, vedremo”.

Lunedì, oltre al derby Bolelli-Travaglia, saranno impegnati tanti altri azzurri: tra gli uomini, Fabio Fognini contro il ceco Lukas Rosol, Filippo Volandri avrà di fronte il francese Gilles Simon, Paolo Lorenzi lo spagnolo Pere Riba ed in doppio, il duo Cecchinato-Seppi affronterà il sudafricano Kevin Anderson e l’austriaco Jurgen Melzer. Tra le donne, Karin Knapp sarà contro la serba numero 11 del mondo Ana Ivanovic, Francesca Schiavone la temibile canadese Eugenie Bouchard ed in serata Flavia Pennetta affronterà l’austriaca Yvonne Meusbeurger.

A proposito dell'autore

Post correlati

Scrivi