IX edizione Premio Ninfa Galatea, annunciati i vincitori

E.G.

Foto Servizio Vincenzo Musumeci

VMM_8391

Ph Vincenzo Musumeci

CATANIA –“Diffondere la cultura della legalità e promuovere il libro e la lettura come strumenti insostituibili di crescita sociale ed etica”. Questi gli scopi primari del Premio Ninfa Galatea messi a fuoco da Francesco Carpinato, presidente del Consiglio di amministrazione della società “Gli Ulivi”, che gestisce il Lido dei Ciclopi, bene confiscato alla mafia, Enzo Zappulla, presidente dell’Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano, Sarah Zappulla Muscarà, Ordinario di Letteratura Italiana, Gisella Calì, coordinatrice della IX edizione del Premio Ninfa Galatea, e Mimì Scalia, voce recitante dell’evento culturale. Nel corso della conferenza stampa, dalla sala riunioni del Dipartimento di Studi Umanistici, al Monastero dei Benedettini, sono stati annunciati i nomi dei premiati e il programma della manifestazione che si terrà venerdì 28 agosto, ore 19,30, al Lido dei Ciclopi.

La giuria, presieduta da Zappulla Muscarà e composta da Fulvia Caffo, Caterina Maugeri Costanzo, Margherita Spampinato, Michela Sacco Messineo ed Elena Ciravolo, ha assegnato il Premio Ninfa Galatea 2015 per la Letteratura alla giornalista-scrittrice Concita De Gregorio per il romanzo “Mi sa che fuori è primavera” (Narratori Feltrinelli), mentre per il Teatro è stato assegnato il premio all’attrice Galatea Ranzi.

VMM_8397

Ph Vincenzo Musumeci

Il Premio Ninfa Galatea ideato e promosso da Enzo Zappulla, si pone lo scopo di promuovere la cultura e la diffusione dei libri dei premiati che, come di consueto, verranno donati alle biblioteche, agli enti, agli istituti culturali cittadini.

Interverrà Lucia Lotti, Procuratore della Repubblica di Gela, la quale affronterà il tema sulla “Destinazione dei Beni confiscati e crescita culturale”.

E.G.

Foto Servizio Vincenzo Musumeci                           

Scrivi