Doveva essere una giornata di festa, una festa della pallavolo, dello sport che amiamo e unisce. E così è stata. Stamattina al Clan dei Ragazzi di San Giovanni La Punta si è svolta la prima edizione di “Kids for volley”, appuntamento inaugurale riservato ai piccoli pallavolisti di Giavì Pedara e Clan dei Ragazzi, che da quest’anno hanno stretto una forte sinergia sul settore giovanile.
Si è assistito a uno spettacolo in piena regola grazie anche alle condizioni climatiche splendide che hanno permesso che l’intero programma di partite e giochi di educazione motoria (coinvolti i tesserati delle due società dai 5 ai 12 anni) si svolgesse nell’area sportiva all’aperto. Non ci sono stati vincitori, perché hanno vinto tutti. Giavì e Clan dei Ragazzi si sono scommessi quest’anno insieme, creando il laboratorio del volley alle pendici dell’Etna. E Le premesse, insomma, ci sono tutte per mettere a frutto tutto il lavoro di programmazione e di selezione svolto quest’estate.
Nella seconda parte della mattinata si è svolta la presentazione delle squadre del settore giovanile. In passerella gli organici delle formazioni Under 12 e Under 13 femminile, le Under 16 e Under 19 Pgs (guidati da Valeria Di Leo), il gruppo promozione, Cas 1 e Cas 2, School Volley (curati da Alessandra Trovato), le quattro squadre coordinate da Marco Milazzo (Under 13-14 maschile e Under 14 e Under 16 femminile) e infine, il Cas 1 e Cas 2 Clan, l’Under 11 e 12 di Gloria Pirrone. Significativi gli interventi di padre Don Aresco, il presidente del Clan dei Ragazzi che ha ricordati ai piccoli volleisti i valori della famiglia e l’importanza dei genitori, del presidente della Giavì Giovanni Musumeci, e del direttore tecnico Piero Maccarone.

Scrivi