Nell’ambito del progetto “Adottiamo la tomba di Verga” promosso dalla FITA Provinciale di Catania, l’Associazione Val Calanna Teatro di Zafferana Etnea ha organizzato un percorso didattico-culturale all’interno del progetto in rete con le scuole dell’Interland catanese.

Erano presenti l’assessore alla Cultura del Comune di Zafferana, Angela Di Bella, la presidente dell’Associazione Val Calanna, Grazia Vasta, e per la Scuola media di Zafferana Etnea i ragazzi delle quattro sezioni delle terze accompagnate dai docenti di lettere ed educazione artistica e dalla referente per le visite guidate, Santa Pappalardo. Presenti per la FITA Santi Consoli, presidente regionale, Nunziata Blancato, segretaria regionale, e l’attore Giacomo Pappalardo che impersona Verga nelle rappresentazioni FITA in omaggio al padre del verismo.

Di mattina gli studenti sono stati in visita al Museo Casa del Nespolo di Acicastello; alle 12.00  presso il Cimitero di Catania si è svolta la cerimonia di commemorazione del grande autore catanese con la deposizione di un omaggio floreale e la lettura di alcuni brani verghiani da parte degli attori FITA.

Nel pomeriggio la scolaresca si recata in visita alla Casa Museo Verga dove la Fita ha animato un precorso teatrale-letterario all’interno dell’abitazione di Via S. Anna dove l’autore visse per vent’anni e dove morì.

Ideatrice dell’iniziativa Antonella Saeli, presidente della Fita Catania: “Ringrazio Grazia Vasta, l’assessore Di Bella e gli insegnanti della scuola di Zafferana per aver aderito con entusiasmo a questo nostro progetto, “Raccontando Verga”, che è prioritariamente rivolto ai giovani, e che abbiamo intrapreso dal 2013 con l’adozione della tomba ed è proseguita con importanti iniziative in collaborazione con il Comune di Catania e con le altre istituzioni che a vario titolo sono coinvolte nella divulgazione, promozione e  valorizzazione dell’opera e della figura di Giovanni Verga e del verismo nei suoi molteplici aspetti”.

Scrivi