CATANIA- Venerdì 22 gennaio, ore 21.00, nella cornice del centro culturale ZO, l’HJO Jazz Orchestra, diretta dal M° Sebastiano Benvenuto Ramaci con la direzione artistica di Liliana Nigro e la collaborazione di Radio Universal di Isidoro ed Emilio Raciti, l’Accademia musicale Naima, il magazzino musicale Miceli, Officine Demetra Fotografie, l’Artigiano Album&centerFotoGrafika e Streetfood Live restaurant wine bar,  si esibirà per oltre due ore accompagnando i presenti nel mondo della musica swing e jazz, interpretando i brani di Glenn Miller, Duke Ellington, Louis Prima e dei più grandi artisti degli anni trenta e quaranta, facendo riassaporare la magica atmosfera diventata patrimonio culturale del Jazz.12400769_10205924167291371_4844384670287321870_n

In occasione di questa serata evento l’HJO Jazz Orchestra donerà ai piccoli e talentuosi musicisti dell’Orchestra Falcone e Borsellino del disagiato quartiere S. Cristoforo di Catania uno strumento a simbolo e sostegno della lotta a favore della legalità intrapresa da “La Fondazione Città Invisibile” presieduta da Alfia Milazzo.

La big band siciliana, composta da ben diciotto elementi tra fiati e ritmica, guidata dal primo trombonista del Teatro Massimo Bellini di Catania Sebastiano Benvenuto Ramaci, unirà spettacolo di alta qualità e impegno sociale dimostrando che ogni piccolo gesto può essere utile per regalare il sorriso a chi vive in condizioni svantaggiate.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi