PALERMO – E’ questo il tema del seminario organizzato da Confindustria Sicilia, partner di Enterprise Europe Network, in collaborazione con il Ministero dell’ambiente, in programma Lunedì 30 maggio, alle ore 10.00, presso la sede degli industriali (via Alessandro Volta 44, Palermo).

L’incontro servirà a fare il punto sulle politiche di aiuto avviate dal Ministero dell’Ambiente in ambito internazionale per supportare le PMI che operano nei settori delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.

 

Attualmente ci sono oltre 20 accordi di cooperazione in campo ambientale firmati, o in corso di negoziazione, con circa trenta Paesi.

Nel 2015 il Ministero dell’Ambiente ha impegnato circa 100 milioni di Euro per le attività bilaterali e le attività sono realizzate attraverso la promozione di progetti congiunti, capacity building, trasferimento tecnologico e promozione di partenariati pubblico-privati.

Fra i principali settori di intervento ci sono la gestione e trattamento delle acque (compresa la desalinizzazione); la lotta alla desertificazione; la tutela della biodiversità; la promozione delle energie rinnovabili; l’efficientamento energetico; il contrasto al degrado del suolo; la gestione dei rifiuti; la bonifica dei siti contaminati  oltre ad una campagna di educazione ambientale e formazione di alto livello.

 

Ad aprire i lavori saranno Giorgio Cappello, vicepresidente di Confindustria Sicilia con delega all’Energia e all’Ambiente, e Barbara Degani, sottosegretario al ministero dell’Ambiente.

Seguiranno gli interventi di Francesco La Camera, direttore generale del ministero dell’Ambiente; Carlo Maria Medaglia, capo della segreteria tecnica del ministro dell’Ambiente; Paolo Di Marco, referente Sicilia Simest; Fabrizio Ferrari, responsabile Sicilia di Sace.

A concludere il dibattito sarà Giuseppe Marinello, presidente della Commissione Ambiente e Territorio del Senato.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi