di Elisa Guccione 

CATANIA – «Catania è una delle più belle città d’Italia, ma le sue strade sono troppo sporche. Occorre che il Comune faccia qualcosa». Con queste parole Giansalvo Saletti rappresentante dell’associazione “CrediAmoci” ed organizzatore del progetto “Puliamo Catania” lancia un appello all’amministrazione comunale, affinchè si occupi con maggiore interesse ed attenzione della pulizia e della manutenzione cittadina.
I Soci dell’Associazione “CrediAmoci”, in occasione della conclusione degli incontri, si sono riuniti a Villa Bellini ed armati di sacchetti e guanti in lattice hanno cercato di pulire e rendere più vivibile il luogo simbolo dei catanesi. I tanti volontari hanno messo a disposizione dei cittadini un’ora del loro tempo cercando di lanciare un segnale forte a chi ci governa.
«Molti anziani ci hanno fermato complimentandosi per il gesto – continua Giansalvo Saletti – penso che nessuno voglia vivere in una casa sporca, per questo crediamo che stare attenti alla pulizia della nostra città sia un dovere ed un obbligo di tutti. Catania è casa nostra. Urge una maggiore attenzione e collaborazione fra cittadini e Comune».

Elisa Guccione

Scrivi