MISTERBIANCO – Si sono incatenati per ribadire il loro fermo “no” ai licenziamenti i 15 lavoratori del Bingo Family che ieri mattina si sono incatenati a Misterbianco, proprio davanti la sede del luogo di lavoro con l’appoggio di Cgil, Uil, Filcams Cgil e Uiltucs Uil. La protesta, circa una cinquantina di persone hanno partecipato al sit in nella zona commerciale nel comune etneo, continuerà ad oltranza, sino a quando l’azienda non aprirà un confronto rispettoso delle parti.  La decisione di procedere con la protesta è stata presa il 15 gennaio, al termine del poco proficuo confronto con l’azienda in Prefettura, coordinato dal viceprefetto Antonina Latino.

Scrivi