CATANIA – “Le storiche emittenti catanesi Rete 8 e Telejonica di proprietà del gruppo Ciancio, sono state messe in liquidazione  dopo tre anni di contratti di solidarietà. Sono stati licenziati 14 lavoratori.
Viene così spenta  una importante voce dell’informazione a Catania e disperso un patrimonio umano e professionale di livello.
Il telegiornale e gli spazi di approfondimento  che hanno raccontato storie, denunce, speranze di un territorio difficile come quello catanese,  con  una grande attenzione al mondo del lavoro e spirito di grande apertura  e professionalità, vengono così cancellati. A giorni le trasmissioni saranno definitivamente sospese a discapito della pluralità di informazione, bene essenziale per la democrazia, soprattutto in tempo di crisi economica e dei valori.
Il segretario generale della Cgil di Catania Giacomo Rota e il segretario generale di Slc Cgil, Davide Foti, si rammaricano che non sia stata trovata una strada alternativa alla chiusura ed esprimono la loro solidarietà sindacale a cronisti e tecnici. E augurano ai lavoratori di trovare presto nuovi canali di espressione e di lavoro consoni all’ esperienza professionale maturata negli anni”.

Scrivi