PALERMO – Oggi  scioperano per due ore, a fine turno, i 200 operai metalmeccanici della Eds Infrastrutture, che lavorano alla manutenzione del tram e si occupano dei lavori elettrici del passante e dell’anello ferroviario, da Campofelice di Roccella a Punta Raisi. Lo sciopero non riguarda solo gli addetti palermitani ma anche i lavoratori Eds di Calabria Sardegna e Alto Adige: anche il resto deille maestranze del gruppo protesterà domani per la mancate retribuzioni. “Chiediamo l’immediato pagamento degli stipendi del mese di giugno. La data del 20, concordata con l’azienda per assicurare il regolare pagamento delle spettanze, è passata. I lavoratori non vogliono rischiare di accumulare di nuovo un ritardo di tre mesi per vedere le loro buste paga – dichiara Francesco Foti, della segreteria Fiom Cgil Palermo – Dalla Prefettura eravamo rimasti in attesa della convocazione di una riunione con Comune e Amat, committenti della Eds, che impiega 30 operai per i lavori di manutenzione elettrica del tram. Volevamo chiarimenti sulla risoluzione della posizione debitoria dell’impresa nei confronti della società partecipata del Comune, causa dei ritardi nel pagamento degli stipendi. Il titolare ha ribadito che ancora il debito di tre milioni non è stato saldato. Ad aprile, solo dopo lo sciopero indetto dalla Fiom siamo riusciti a ottenere il pagamento delle tre mensilità arretrate”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi