CATANIA − I Lavoratori ex Lsu Ata, della Sicila ,in occasione della giornata nazionale di mobilitazione indetta dalla USB, questa mattina hanno incontrato i dirigenti dell’ufficio coordinamento del Presidente della Regione Siciliana,  Rosario Crocetta, ai quali hanno esposto le drammatiche problematiche che affliggono la categoria.Alla Dott.ssa Nelly Scilabra hanno ribadito che essendo “figli di questa terra siciliana”,la politica regionale ha il dovere di tutelarli,intervenendo presso il ministero della Pubblica Istruzione,al fine di comprendere tecnicamente i vari “passaggi incomprensibili ” di denaro pubblico dal MIUR e MDL alle aziende, le quali ancora oggi devono pagare la cassa integrazione del mese di agosto e gli stipendi di luglio – agosto – settembre. I lavoratori hanno inoltre consegnato una lettera aperta agli onorevoli deputati siciliani nella quale si chiede di intervenire nei confronti del Governo nazionale,affinché si trovi una soluzione urgente alle problematiche che assillano da oltre 15 anni questi lavoratori,nuovi “schiavi” del duemila.Inoltre i lavoratori hanno incontrato il deputato regionale del M5S,On. Matteo Mangiacavallo,il quale ha garantito l’immediato intervento dei deputati nazionali,al fine di richiedere tutta la documentazione tecnica ed economica relativa al progetto “scuolebelle”.

 

Scrivi