CALTAGIRONE –   “Anche il Calatino e’ un pezzo di Sicilia, ma la Regione non lo sa!”. Cgil, Cisl e Uil, in preparazione della manifestazione “SvegliaCrocetta!” del 7 maggio a Palermo, terranno domani – venerdì 29 – nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città a Caltagirone una riunione degli attivi sindacali. All’incontro, che avrà inizio alle 17.30, saranno presenti i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Catania Giacomo Rota, Rosaria Rotolo e Fortunato Parisi insieme con il segretario comprensoriale Cgil Toto’ Brigadeci. I rappresentanti delle tre organizzazioni affronteranno le questioni che sono alla base della protesta del 7 maggio, focalizzando particolarmente l’attenzione sui temi della “Vertenza Calatina”: lo scellerato abbandono  della Risorsa-Forestali con danni evidenti per centinaia di famiglie di lavoratori e per l’intero territorio; il ripetersi di tagli e ritardi che penalizzano i Comuni già in dissesto o sotto piano di rientro; il mancato finanziamento del terzo lotto della “incompiuta eterna” Licodia Eubea-Libertinia. E ancora: l’incomprensibile rinvio di ogni ipotesi di ricostruzione del ponte ferroviario franato nella tratta Caltagirone-Gela; il declino inesorabile dei servizi sanitari in un’area da cui l’Asp risulta sempre più distante; l’emblematica vicenda del crollo nei locali del Commissariato di Polizia, ancora oggi irrisolto malgrado le molte soluzioni indicate pure dai sindacati.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi