E’ stato accolto da Sel con un quadro degli immigrati padani che naufragarono in Spagna. Palazzotto: “Non faccia solo passerella” . Secca la replica:Voglio capire come vengono spesi 50 milioni.

di Salvo Reitano

MINEO – Il leader della lega Matteo Salvini ha visitato oggi il Cara di Mineo per rendersi conto personalmente delle condizioni in cui vivono gli ospiti ironizzando sul fatto che gli italiani, con la crisi che morde, non possono permettersi una villetta a schiera con parabola satellitare e giardino.
Ad accoglierlo, davanti al centro d’accoglienza, una delegazione di Sinistra e Libertà guidata dal parlamentare nazionale Erasmo Palazzotto, che ha regalato a Salvini una prima pagina della Domenica del Corriere, dei primi anni del secolo, in cui si racconta della nave Sirio carica di migranti padani che fece naufragio a largo della Spagna.

10494725_10152254952598155_9001764223526628133_n_672-458_resize

“La Lega – ha detto Palazzotto – non deve perdere la memoria storica e deve ricordare che il Cara di Mineo fu aperto dall’allora ministro Maroni e rappresenta il fallimento della Bossi-Fini della politica repressiva dell’accoglienza”.

La replica di Salvini non si fa attendere: “Se qualcosa non funzionane prendi atto e la chiudi. Forse quando fu aperto c’era una situazione economica diversa, oggi nell’estate del 2014 il messaggio che dobbiamo lanciare è che in Italia non c’è spazio neanche per una persona, a prescindere da ciò che è accaduto negli anni passati”.
“Confermo la convinzione – ha detto Salvini – che l’economia, il futuro e lo sviluppo della Sicilia non passa da strutture come questa. Non è possibile mantenere per un anno e mezzo persone che non fanno nulla dalla mattina alla sera, ovviamente non per loro scelta, e costano al contribuente italiano 40 euro al giorno con un posto in villetta e una parabola sul tetto”.
“O si fa in Africa la selezione sugli aventi diritto – prosegue Salvini – e si coinvolge tutta l’Europa, altrimenti continuiamo a tenere in piedi una struttura come questa che ha dei costi enormi e non serve assolutamente a niente”. “Io ho smesso di avere fiducia in un’Europa che da anni ci dice è un vostro problema.

10491177_10152254975958155_6457947119429421078_n_672-458_resizeL’Europa sta massacrando la Sicilia, distruggendo l’economia agricola, il turismo, la pesca e il commercio, ce ne vogliamo rendere conto?”. “Dall’Europa – dice ancora il leader della lega – non mi aspetto nulla. E’ l’Italia che deve fare, difendendo i suoi confini come fa il mondo civile. I militari servono a difendere i confini e non ad aiutare gli scafisti” Antenne puntate anche sull’emergenza sanitaria. Su questo aspetto il leder della Lega è stato lapidario: “ I controlli effettuati da pochi medici non sono certamente risolutori rispetto ad eventuali emergenze epidemiologiche”. “Quando sbarcano mille e duecento persone al giorno controllati da due medici – dice Salvini – anche un bambino si rende conto che può passare di tutto, purtroppo”. “Durante la visita ho notato che all’interno ci sono anche dei centri commerciali, dove vendono qualsiasi cosa, di notte probabilmente anche altro, e ho visto quello che era un villaggio costruito per i soldati americani col giardinetto sul davanti e il giardinetto sul retro. Non do giudizi, ma molti italiani a Milano come in Sicilia non se lo possono permettere”.

10552639_10152254895328155_2987879128772972408_n-672x372Se il lettore vuole andare a rileggere quanto abbiamo scritto su queste pagine si accorgerà che questo stato di cose lo avevamo denunciato da tempo, perché è davvero assurdo immaginare 400 villette, con giardino davanti e dietro, aria condizionata parabole sui tetti e campi giochi per i bambini con dentro 4 mila migranti, il centro ne può contenere solo 2 mila, mantenuti dagli italiani i quali spesso non arrivano a fine mese. “Se penso a come sono ridotti i giochi in alcuni giardini pubblici di Milano – tuona Salvini – mi incazzo” Ma non è tutto:“Sempre dentro il Centro di Mineo – dice ancora Salvini – ho notato che ci sono “negozi”, meglio dire mercati abusivi di fotografia, servizi wi-fi, ristoranti, chissà mi sono chiesto se valgono anche per loro gli Studi di Settore e se vale l’obbligo del Bancomat?” “A dimostrazione che gli immigrati si sono ambientati in Italia nel migliore dei modi é la vista della bancarella dove si vendono sigarette di contrabbando senza problemi”.

salvini-400x215Nel giudicare, infine, positiva la visita ispettiva all’interno del Cara di Mineo, il leader della Lega Matteo Salvini, ha concluso dicendo che “in venti minuti i tempi non sono sufficienti per poter esprimere giudizi, però l’economia di questo territorio non si può basare sul business della carne umana perché qui c’è il business dell ‘immigrato. Chi gestisce questa struttura fa il meglio che può, però la Sicilia è altro e non può vivere sulle spalle di questi disperati. Non si può accettare il fatto che abbiamo caschi blu e soldati in missioni umanitarie e di pace in 42 paesi del mondo e non siamo in grado di difendere casa nostra, mi sembra che siamo ai limiti del ridicolo”.

NEWS_7869“La mia visita di oggi ha un obiettivo, sapere come vengono spesi questi 50 milioni di euro e per vedere se è vero che i contribuenti italiani pagano anche un mercato clandestino, pagano droga e prostituzione e per capire se è corretto spendere i soldi così oppure se queste sono strutture che vanno progressivamente chiuse. Mare Nostrum va sospesa e che questi centri di pseudo accoglienza vanno allestiti in nord Africa al di là del mediterraneo”.

“La linea Boldrini sull’immigrazione è avanti tutti, c’è posto per tutti. Non va bene, non ci piace” – e conclude – “se ci fosse la bacchetta magica prenderei il posto del ministro Alfano, la persona sbagliata al posto sbagliato, e da domani le navi di Mare nostrum si fermano nei porti italiani perché quando sono troppi sono troppi, aiutiamoli a casa loro evitando le partenze e verificando in Nord Africa chi ha diritto all’accoglienza”.

Salvo Reitano

 

 

Scrivi