Quella andata in archivio ieri per le siciliane di Lega Pro, Girone C, era la terza giornata di campionato. In realtà per Catania e Messina era la prima, per l’Akragas la seconda.

Nessuna delle tre squadre sicule ha giocato in casa. Tre trasferte: Catania a Matera, Akragas a Cosenza e Messina a Monopoli.

Il Catania di Pippo Pancaro ha sbancato sul campo dei lucani, di Scarsella la rete che ha permesso ai rossazzurri di ridurre la penalizzazione in campionato a -6. Nonostante l’espulsione di Russotto al 76′ e una condizione fisica ancora precaria, il sodalizio etneo riesce a resistere all’assalto dei biancazzurri, ottenendo 3 punti d’oro e partendo col piede giusto.

Per l’Akragas uno 0-0 tutt’altro che scialbo. Dopo 30 anni i biancazzurri giocano ancora una volta contro il Cosenza. L’ultima sfida al “San Vito”, finita con il risultato di 2-1 per i rossoblu è infatti datata 1985. Senza Madonia, non ancora al meglio, ma con il recuperato capitan Ciro Capuano in difesa, i siciliani giocano una buonissima partita. Sugli scudi Di Piazza e Leonetti, più volte pericolosi.

Messina di Arturo Di Napoli all’esordio, sul campo del Monopoli, anch’esso ripescato dopo i fattacci di quest’estate sul fronte calcioscommesse. Al “Veneziani” tra biancoverdi e giallorossi finisce 1-1 e tutto si decide in “Zona Cesarini”. Vantaggio della squadra di casa con l’ex Antonio Croce a 10 minuti dal termine. Pari siciliano allo scadere, con il portoghese Tavares, neo-acquisto di qualità che con un’incornata di testa regala ai suoi un punto meritato. Da sottolineare che gli ospiti hanno giocato in 10 per l’espulsione di Burzigotti al 25′ del secondo tempo. Ottima prestazione di Giorgione a centrocampo, sua una traversa quando il risultato era ancora fermo sullo 0-0.

COSENZA (4 4 2): Perina, Pinna, Blondett, Tedeschi, Ciancio, Arrigoni, Criaco, Caccetta, Statella (64′ Vutov), Arrighini, La Mantia (64′ Corsi) A disp.:Saracco, Corsi, Di Somma, Guerriera, Fiordilino, Vutov, Ventre, Raimondi, Puterio All.: Giorgio Roselli

AKRAGAS (4 3 3): Maurantonio, Scrugli, Sabatino, Vincente, Marino, Capuano, Roghi (53′ Aloi), Zibert, Di Piazza, Mauri (Madonia), Leonetti (85′ Cazè Da Silva) A disp.: Vono, Aloi, Cazè Da Silva, Almiron, Fiore, Salandria, Madonia, Lovric, Cristaldi Valbuena, Lo Monaco All.:Nicola Legrottaglie

Ammoniti: Vincente (A), Scrugli (A), Zibert(A)

Arbitro: Signor Boggi di Salerno

 

 

MONOPOLI: Pisseri, Bei, Ghosheh (46 pt Esposito), Romano (33’ st Djuric), Castaldo, Pinto, Luciano, Difino, Croce, Tarantino, Gambino (19’ st Guglielmi). A disposizione: Pellegrino, Ferrara, Ricucci, Canalini, Bellante, Battaglia. All.: Massimiliano Tangorra

MESSINA: Berardi, Frabotta, De Vito, Bramati, Martinelli, Palumbo (33’ Burzigotti), Giorgione, Fornito, Salvemini (13’ st Tavares), Barraco (29’ st Russo), Padulano. A disposizione: Addario, Barilaro, Longo, Biondo, Bossa, Cocuzza. All.: Arturo Di Napoli

Marcatore: 36’ st Croce (Mo), 46’ st Tavares (Me)

Ammoniti: Ghosheh (Mo), Tarantino (Mo), Martinello (Me), Romano (Mo), Padulano (Me)

Espulso: 25’ st Burzigotti (Me) per doppia ammonizione

Arbitro: sig. Vittorio Di Gioia della sezione di Nola

 

Scrivi