Allo stadio “San Filippo” il Messina ha ricevuto l’Akragas, gara valida per la 15^ giornata del girone C di Lega Pro. Il match si sblocca dopo 10 minuti dal fischio di inizio dell’arbitro Paolini, Parisi in disimpegno tenta il passaggio arretrato verso Berardi, ma Cristaldi è abile ad intercettare la sfera e non sbaglia a tu per tu con l’estremo difensore del Messina. Il pareggio dei biancoscudati non si fa attendere: Fornito trasforma la punizione dai 22 metri concessa alla squadra di Di Napoli e riporta il risultato in parità. La più grande occasione per i padroni di casa arriva dopo meno di quindici minuti dal pareggio, Cocuzza spedisce alto da buona posizione. Lo stesso numero 10 è costretto ad abbandonare il campo causa infortunio qualche minuto prima del termine della prima frazione, al suo posto Gustavo. Nel secondo tempo l’occasione più rilevante capita all’Akragas: colpo di testa di Marino sugli sviluppi di una punizione, solo la traversa salva Berardi. Qualche istante prima viene ammonito Luca Martinelli, il difensore era in diffida e salterà la trasferta contro la Casertana. La classica girandola dei cambi del secondo tempo, con la quale si rivede in campo Diogo Tavares, non fa cambiare il risultato.


Messina: Berardi, Burzigotti, De Vito, Fornito, Martinelli, Parisi, Biondo (13’ st Barraco), Zanini, S. Leonetti (35′ st Tavares), Cocuzza (42’ pt Gustavo), Padulano. A disp. Addario, Bossa, Barilaro, Russo, Salvemini, Bramati, Frabotta, Fusca. All. Di Napoli.

Akragas: Vono, Salandria, Sabatino, Mauri, Marino, Capuano, Aloi, Zibert (43′ st Vicente), Cristaldi, Savanarola, V. Leonetti (24’ st Madonia). A disp. Maurantonio, Greco, Roghi, Alfano, Lo Monaco. All. Legrottaglie.

Arbitro: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno. Assistenti: Antonello Mangino di Roma1 e Daniele Argento di Palermo

Marcatori: 10’ pt Cristaldi (A), 20’ pt Fornito (M)

Ammoniti: 20’ pt Savanarola (A) 35’ pt Capuano (A), 7’ st Martinelli (M). (fonte acrmessina.it)

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi