Riportiamo di seguito il testo integrale dell’intervento deli coordinatori del Forum delle Terme di Acireale, in occasione dell’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi al Comune di Acireale, alla presenza dell’assessore regionale Baccei.

Onorevole Assessore Baccei,

L’Assemblea della Regione Siciliana il 29 settembre 2016 ha approvato la legge che autorizza la Regione all’acquisto di beni immobili e di diritti reali su beni immobili di proprietà della società Terme di Acireale SPA in liquidazione. La legge prevede, inoltre, che l’Assessorato regionale dell’economia possa assegnare in concessione la coltivazione del giacimento in uno, con tutti o parte dei beni immobili afferenti il complesso termale facenti parte del patrimonio indisponibile della Regione siciliana, al Comune nel cui territorio ricade il complesso termale per lo sfruttamento attraverso soggetti da selezionare con procedure di evidenza pubblica.

Il Forum permanente per le Terme di Acireale, costituito in seno al Lions Club di Acireale il 1 giugno del 2011, e dunque da lungo tempo costante osservatore dell’evoluzione della vicenda delle Terme, guarda con moderato ottimismo alla approvazione di questa legge, che si intreccia inevitabilmente con la precedente del 2010. Ritiene che non sia più tempo di discutere sui perché, i se e i ma che tuttavia continuano ad aleggiare sull’intera vicenda. Ritiene, invece, che sia tempo di ragionare su come e quando, ovvero sulle modalità e sui tempi di attuazione di questo nuovo provvedimento legislativo

Il Forum prende atto della volontà del Governo regionale, contenuta nella legge, di coinvolgere i Comuni nei cui territori ricadono i complessi termali. Ci avrebbe fatto piacere che questo coinvolgimento avvenisse prima, attraverso tavoli tecnici ad hoc costituiti presso l’Assessorato all’Economia, e non adesso, quando i giochi ormai sono fatti. Pur tuttavia, si ribadisce, che forse è giunto il tempo, senza più indugi, di dare seguito a quanto previsto dalla legge.

Tuttavia, è proprio leggendo il disposto legislativo che sorgono alcuni interrogativi e si avanzano alcuni chiarimenti.

1) La norma non stabilisce la durata della concessione che nel disegno di legge era di 25 anni. Durante la seduta dell’Assemblea Regionale Siciliana del 10.08.2016 l’Assessore all’Economia aveva comunicato di aver presentato un sub emendamento governativo per togliere il termine di 25 anni ritenuto insufficiente per un investitore per rientrare dall’investimento. E’ necessario quindi ufficializzare il nuovo termine ritenuto più congruo per attrarre le migliori proposte dagli operatori privati professionali.

2) La norma prevede l’acquisto e la concessione soltanto degli immobili e di diritti reali su beni immobili. E’ necessario, quindi, definire le modalità e le condizioni per trasferire al Comune i beni durevoli, attrezzature, macchinari, mobili, arredamento ed altro nonchè le autorizzazioni e convenzioni intestate alla società Terme di Acireale SPA.

3) Al fine di attivare le procedure di evidenza pubblica che possano interessare gli operatori professionali del settore è condizione necessaria e irrinunciabile fare chiarezza sul patrimonio aziendale che sarà dato in concessione. Già in altra occasione i rappresentanti del Forum avevano raccomandato alla società Sviluppo Italia Sicilia insieme all’Amministrazione comunale di Acireale di redigere schede chiare e semplici con la descrizione dei singoli beni immobili e dei diritti reali su beni immobili edi tutti i beni strumentali. Questa necessità è ancora più attuale oggi dopo i furti e i danneggiamenti subiti dal patrimonio della società Terme di Acireale SPA in liquidazione. Per accelerare i tempi e razionalizzare il lavoro è opportunodunque che l’Assessore all’economia richieda alla Società Sviluppo Italia Sicilia e agli uffici regionali competenti di fornire copia della documentazione in loro possesso utile per preparare le procedure di evidenza pubblica.

I Coordinatori del Forum

Dr. Mario Scandura e Prof. Rosario Faraci

 


-- SCARICA IL PDF DI: Legge sulle Terme, i tre grandi dubbi del Forum di Acireale --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata