di Chiara D’Amore

11150983_10152886764900959_8522433544461971453_n

Foto di Luca Graziano Valenti

LENTINI – Era il 1928 quando il principe Giangiacomo Borghese decise di piantare circa 1000 pini ai lati di una strada di campagna trasformandola in uno dei viali più caratteristici della zona lentinese e non solo. Stiamo parlando del Viale dei pini, adesso la SP 68, luogo incantevole che si affaccia tra la ricca vegetazione della Piana e le acque limpide del Biviere. Secondo la leggenda il lago nasce dalle potenti braccia di Ercole, il quale, giunto in questi luoghi per portare a Cerere la pelle del leone di Nemea, rimase incantato dalla bellezza del paesaggio etneo.

Una bellezza che oggi viene messa in pericolo dalla solita incuria dell’essere umano, “custode” spesso troppo distratto del patrimonio paesaggistico. Il Viale rischia così di trasformarsi in una vera discarica a cielo aperto, tra materiale edile, indumenti usati e spazzatura di vario genere che viene abbandonata senza alcun rispetto agli angoli della strada. Una situazione che rischierebbe di precipitare se non fosse per l’impegno di alcune associazioni, nello specifico Archeoclub Lentini, Sicilia Antica e Natura Sicula, che si sono unite per creare il “Comitato SP68 – la bellezza del Biviere” a difesa di questi luoghi.

“Dal luglio dell’anno scorso abbiamo iniziato ad organizzare una serie di manifestazioni che non viale dei pinihanno solo il compito di creare aggregazione, un tessuto sociale sano, ma anche e soprattutto quello di proteggere il viale. Ogni evento diventa l’occasione per raccogliere rifiuti ed erbacce, mandando un messaggio positivo che possa toccare le coscienze”, afferma Italo Giordano, presidente del comitato.

Fino a cinque anni fa i pini erano più di 500, ora a causa degli incendi che divampano sotto il caldo sole di Sicilia, gli alberi sono appena 250, e vanno difesi. Il Comitato ha quindi chiesto di inserire questa strada provinciale nell’Albo dei Viali Monumentali d’Italia, per dare la giusta dignità e protezione a questo piccolo angolo di paradiso. E in questa battaglia “gli angeli del Biviere” non sono soli, ma hanno potuto contare sull’ appoggio di Vittorio Sgarbi, presidente onorario, che ha posto l’attenzione sulla strada lentinese a livello nazionale.

11391221_10152974217745959_418108074058538738_n

Foto di Alfredo Di Giorgio

Un’eco destinata ad aumentare grazie agli scatti di Alfredo Di Giorgio che ha immortalato il viale in una fotografia che verrà esposta al Louvre nel canale digitale in cui la bellezza di questo scorcio di Sicilia rivivrà in tutto il suo fascino senza tempo.

 

Scrivi