Il sindaco di Palermo avrebbe dovuto partecipare a un convegno su Giorgio Almirante e il suo impegno contro la mafia, poi si lascia intimidire dalle critiche dell’Associazione nazionale partigiani e rinuncia a presenziare. Ovvio: come poteva parlare della lotta alla mafia uno che si lascia intimorire dall’Anpi?

Scrivi