Dopo la pausa estiva è “Neanche a dirlo era bellissima – Corti su Carta”, esordio letterario di Orazio Longo, a sancire la ripresa degli appuntamenti dedicati al mondo dei libri organizzati dalle blogger catanesi Matte da Leggere e dall’associazione Officine Culturali.bac722da844453b90458ccb29b893242941
L’appuntamento è per venerdì 26 settembre 2014 alle ore 17.30 al Coro di Notte del Monastero dei Benedettini di Catania, per scoprire i quattordici racconti – ispirati a storie vere – che come piani sequenza compongono una raccolta tra atmosfere siciliane e venete, accompagnando il lettore in un profondo percorso dell’anima e alla scoperta di luoghi inconsueti. Nel corso dell’incontro, oltre al libro anche l’esecuzione live delle musiche che hanno idealmente accompagnato la stesura del libro e che verranno suonate dallo stesso autore. La lettura di alcuni brani sarà affidata all’attore catanese Francesco Macaluso.
I libro di Orazio Longo, giornalista televisivo e della carta stampata catanese, è stato pubblicato lo scorso luglio da Efesto Edizioni (134 pagine) e ha già riscosso un discreto successo di copie vendute. I racconti compongono quasi un unico romanzo, e svelano la passione per la montagna di Orazio Longo che, da qualche anno, abbandona periodicamente le pendici dell’Etna per spostarsi sulle Dolomiti, in provincia di Belluno. Sono racconti d’amore, di passioni, nei quali Orazio Longo gioca con ironia conducendo il lettore in finali sorprendenti in perfetto stile noir, riuscendo a sorprenderlo pagina dopo pagina. Tra gli scritti anche uno con un protagonista speciale. Anni fa Orazio Longo conobbe a Palermo Jeffery Deaver, l’autore del best-seller Il collezionista di Ossa, e decise di dedicargli un racconto che lo stesso Deaver ha potuto leggere, prima della sua pubblicazione.
A questo appuntamento targato Matte da Leggere e Officine Culturali, parteciperanno, l’autore Orazio Longo, il presidente di Officine Culturali Francesco Mannino, le autrici del blog letterario, Carla Condorelli e Mariangela Di Stefano e l’attore Francesco Macaluso.

 

 

 

Scrivi