Tutto è pronto alle pendici dell’Etna per l’annuale edizione del premio letterario “Brancati-Zafferana” giunto quest’anno alla sua XLV edizione.
La kermesse fu istituita nel 1967 dal Comune di Zafferana Etnea nel ricordo di Vitaliano Brancati che nel ridente paese, famoso –tra l’altro- anche
per il miele, amava soggiornare con la famiglia, traendo spunti creativi per le sue opere. L’istituzione del prestigioso appuntamento letterario fu, inoltre, sollecitata anche dall’iniziativa di un gruppo di illustri scrittori, giornalisti e artisti tra cui Pier Paolo Pasolini, Dacia Maraini, Leonardo Sciascia, Alberto Moravia, Vanni Ronsisvalle ed altri, nonché dal Sindaco pro tempore, Dott. Alfio Coco.
In tutti prevalse lo scopo di onorare, attraverso questa manifestazione annuale, la memoria di Brancati. Negli anni, il Premio si è confermato tra i più noti ed importanti nel panorama nazionale, dimostrando anche in tempi di crisi come quello attuale quanto sia importante investire comunque nella cultura come risorsa per lo sviluppo della comunità.
Al Premio “Brancati-Zafferana” sarà abbinato un Convegno di grande valenza culturale il cui tema verterà sulla poesia di Mario Luzi (nel centenario della nascita) e di Maria Luisa Spaziani (che fu una delle prime poetesse a ricevere il Premio “Brancati” con il libro “I fasti dell’ortica”) oggetto di due pomeriggi di studio in programma venerdì 19 e sabato 20 settembre 2014, con inizio alle ore 18,30 nella Sala Consiliare del Municipio di Zafferana Etnea. vitaliano_brancati1-large2
Domenica 21 settembre 2014 alle ore 20,00 –sempre nella Sala Consiliare, alla presenza del Sindaco, Dott. Alfio Russo e di altre Autorità- si terrà la cerimonia di Premiazione del Premio “Brancati-Zafferana” 2014 presentata da Arnaldo Colasanti. I riconoscimenti saranno assegnati a: – Mario Benedetti, autore di “Tersa morte”, edito da Mondadori, per la sezione Poesia; – Adriano Prosperi, autore di “Delitto e perdono”, edito da Einaudi, per la sezione Saggistica; – Donatella Di Pietrantonio, autore di “Bella mia”, edito da Elliot, per la sezione Narrativa. Una segnalazione speciale della Giuria “Stefano Giovanardi” andrà a “E la colpa rimare” di Paolo Lisi (Passigli). Gli appuntamenti culturali a Zafferana Etnea avranno, poi, un’ ulteriore appendice, visto che il prossimo 27 settembre è in programma l’edizione 2014 del “Premio Sciuti”. “La cultura e la sua diffusione sono sempre stati importanti peculiarità ed obiettivo del nostro Comune -afferma orgoglioso il primo cittadino di Zafferana Etnea, Dott. Alfio Vincenzo Russo- ed anche quest’anno il “Brancati” prima ed il Premio “Sciuti” poi non mancheranno di suscitare l’interesse di addetti ai lavori e non. Abbiamo fortemente voluto confermare questi importanti appuntamenti, convinti come siamo che la cultura stia alla base dello sviluppo e della giusta crescita della comunità”.

Scrivi