«L’elevata preparazione del personale della Soprintendenza – spiega  Fulvia Caffo – ha consentito questi entusiasmanti risultati.»

CATANIA – I numerosi cittadini e i turisti (oltre 300 le adesioni raccolte dal personale incaricato della Soprintendenza che ha patrocinato l’evento nazionale “Invasioni digitali”, organizzato da SOA “Spazio oltre l’Architettura”)  hanno potuto ammirare la Chiesa di S. Francesco Borgia, di proprietà del demanio culturale della Regione Siciliana, i chiostri del Collegio dei Gesuiti e l’interno del sito monumentale che conserva i dipinti di Luciano Foti, di Giovanni Tuccari, del Guarnaccia, di Daniele Monteleone (S. Agata in carcere visitata da San Pietro), per la realizzazione di scatti fotografici con qualsiasi strumento (cellulare, tablet ed altro) e la divulgazione dei medesimi sul web e sui social network. L’assistenza del personale specialistico della Soprintendenza ha contribuito al successo della manifestazione.

«L’elevata preparazione del personale della Soprintendenza prescelto per  assistere la cittadinanza – afferma soddisfatta la sovrintendente ai beni culturali, architetto Fulvia Caffo – è risultata la carta vincente in questa manifestazione. È obiettivo primario mettere a valore il patrimonio culturale per la diffusione della conoscenza e per la valorizzazione attraverso l’uso dei nuovi strumenti di comunicazione come i tablet e i social network.»

Scrivi