L’appuntamento con Effatà, edito da Cavallo di ferro, è per domenica 28 settembre, alle 18.00 nel Chiostro del Palazzo dei Minoriti. L’ultima fatica letteraria della scrittrice e magistrato siracusana, Simona Lo Iacono, sarà presentata domenica 28 settembre alla Rassegna “Quaderni d’Arte ai Minoriti”.

Il romanzo “Effatà” vincitore, fra l’altro, del Premio Martoglio edizione 2013 per la letteratura, sarà presentato dal prof. avv. Vincenzo Vitale e permetterà ai presenti di fare un salto indietro nel tempo: gli ascoltatori saranno proiettati in un duplice percorso a ritroso negli anni che li porterà a rivivere le terribili atmosfere dell’Olocausto, da una parte e, dall’altra, ad assaporare la tranquilla, ma fantasiosa vita di un ragazzino sordo nell’Ortigia degli anni ’50.

Il libro, edito da Cavallo di ferro, affronta infatti il difficile tema della disabilità vista attraverso gli occhi di due bambini, uno realmente esistito e ultima vittima del programma di sterminio Aktion T4, voluto dal führer, l’altro, il piccolo Nino Smith che da Londra approda a Siracusa. Entrambi sordi affrontano la vita con lo stesso entusiasmo, dimostrando che il vero sentire non è rappresentato dall’udito. Per consentire alla platea di addentrarsi ancor più nelle pagine del testo, alcuni brani di “Effatà” saranno interpretati dall’attore Emanuele Puglia, del Teatro Stabile. L’appuntamento fa parte della rassegna organizzata  dall’Associazione ‘Cta Music Art’ in collaborazione con il Centro Studi “OmniArtEventi” e il Patrocinio della Provincia Regionale di Catania.

L’incontro è fissato per le 18.00 nel Chiostro del Palazzo dei Minoriti.

Scrivi