Il vincitore della 64 km Vito Massimo Catania

Il vincitore della 64 km Vito Massimo Catania

La vincitrice della 64 km Lara La Pera

La vincitrice della 64 km Lara La Pera

 

Una favola tutta siciliana quella andata in scena sul versante nord dell’Etna. La quinta edizione dell’Etna Trail, suddivisa nelle gare agonistiche da 64 km e da 24 km, e nella Walk Trail camminata non competitiva da 16 km dedicata ai camminatori della montagna, ha scritto una splendida pagina di sport e non solo, riconciliando l’uomo con la maestosità e la sacralità della natura. A promuovere l’evento sportivo l’Asd Etnatrail di Linguaglossa del presidente Carmelo Santoro con il patrocinio del comune etneo e dell’ente “Parco dell’Etna”. A vincere sono stati quasi 400, tutti quelli che hanno preso il via dalla partenza di Piano Provenzana, in rappresentanza di ben 15 nazioni diverse. Si è corso in larga parte sulla sabbia lavica passando appena sotto il cratere di sud est
attraversando luoghi straordinari come i Monti Sartorius, i sette conetti vulcanici allineati nella tipica formazione detta “bottoniera” scovando quella suggestiva nata dall’eruzione del 1923 e quella più recente del 2002. Il percorso ha attraversato anche il Sentiero di Serracozzo regalando l’incredibile panorama della Valle del Bove. A
concludere per primo l’interminabile 64 km, valevole 2 punti per le qualificazioni per il North Face Ultra Trail Du Mont Blanc 2016, è stato l’ennese Vito Massimo Catania dell’Atletica Amatori Regalbuto che ha bissato il successo della passata edizione con il tempo di 7h03’37’’. Dietro di lui l’ungherese Tamàs Karlowits-Juhàsz
dell’Msvi Miskoc (7h26’06’’) e il francese Paul Kettle del Team Bock Du Monti Bianco (7h46’25’’). Tra le donne ha trionfato la messinese Lara La Pera dell’Asd Marathon Misilmeri fermando il cronometro a 9h26’10’’ e superando se stessa dopo la vittoria nella 24 km dell’anno scorso. A seguirla Luisa Balsamo dell’Asd Palermo
H13,30 (9h27’42’’) e la tedesca Basilia Foerster del Team Erdinger Alkoholfrei (9h28’29’’). Per la 24 km giunge primo tra gli uomini e primo assoluto Vincenzo Schembari dell’Atletica Padua Ragusa transitando in 2h14’04’’ mentre tra le donne la spunta la francese Francoise Kerbaol del Team Sport 2000 Tregueux in 2h44’17’’. A sostenere l’Asd Etnatrail nell’organizzazione e nella logistica, oltre a vari sponsor privati, anche più di 100 volontari tra uomini della forestale, del soccorso alpino e del Cai, che hanno assistito gli atleti lungo il percorso. Appuntamento al 2016 quando la sfida per il gruppo linguaglossese Etnatrail sarà l’organizzazione della
nuova Ultra Trail di 85 km, già in cantiere.

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi