di Graziella Nicolosi

ROMA – Conoscersi, condividere esperienze e rilanciare progetti comuni. È l’obiettivo della manifestazione “Educare alle differenze”, in programma oggi e domani a Roma nella storica sede della Scuola Di Donato, nel quartiere Esquilino.

Nata grazie al passaparola, l’iniziativa vuole riunire tutte le realtà impegnate a livello nazionale nella valorizzazione delle differenze, chiamate a raccolta già nella scorsa primavera dalle tre associazioni promotrici: “Scosse”, “Stonewall GLBT” e “Il progetto Alice”, presenti rispettivamente a Roma, Siracusa e Bologna.

Duecento coloro che hanno risposto all’appello, fra associazioni, scuole, case delle donne, spazi sociali e centri antiviolenza, che parteciperanno a sette tavoli di lavoro tematici, con oltre cento interventi previsti.

Una vera e propria “assemblea plenaria” dedicata al contrasto degli stereotipi di genere, alla prevenzione del bullismo, dell’omofobia e della violenza maschile contro le donne, preceduta da decine di appuntamenti preparatori in diverse città italiane. .

I lavori – iniziati stamattina con una tavola rotonda a cui hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni promotrici e la presidente della Commissione Scuola di Roma Capitale Valeria Baglio – proseguiranno fino a domani.

Chi non potesse raggiungere la Capitale può seguire l’evento grazie ad una diretta Twitter sui profili @Uagdc e su @Comuneinfo.

Il programma completo è disponibile sul sito internet www.scosse.org

Scrivi