Per Desiderio Garufo quella contro la Lupa Castelli Romani poteva e doveva essere l’occasione per il riscatto dopo la topica che a Castellammare di Stabia è valsa la sconfitta dei rossazzurri all’ultimo secondo. Occasione non del tutto sfruttata dal terzino destro, oggi schierato in campo titolare dopo l’infortunio di Parisi e protagonista in negativo in occasione del pareggio romano di Siclari. Proprio l’ex Novara è intervenuto ai microfoni dei giornalisti per commentare la vittoria, il momento personale e della squadra:

“Forse oggi dovevamo essere più cinici per chiudere subito la partita, visto che l’unico loro tiro ha rischiato di rovinare un’ottima gara. La squadra ha fatto grandissimi sforzi per mettere a posto la classifica nel più breve tempo possibile. Ci sta una partenza sprint, così come un momento di flessione. Era comunque fondamentale tornare a vincere.

Forse molti dimenticano che siamo una squadra nuova, che lavora assieme da pochissimi mesi. Credo che stiamo facendo il massimo da quando abbiamo cominciato questa stagione.

Ho accettato senza nessun problema le scelte del mister dopo la sconfitta contro la Juve Stabia. Ciò che importa è che la squadra faccia bene e conquisti quanti più punti possibile.

Sabato prossimo c’è il Benevento. Noi non vogliamo fermarci alla vittoria contro la Lupa Castelli, è chiaro che proveremo a vincere anche contro il prossimo avversario e sarà sempre così. Loro sono molto ben organizzati ma noi possiamo far nostra la partita”.

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi