PALERMO – Arrestato Antonino Cusimano, il 71enne cugino della moglie del capomafia Salvatore Lo Piccolo: arrestato nell’ambito dell’operazione “San Lorenzo 4″, con l’accusa di avere costretto alcuni imprenditori ad acquistare materiale edile presso la sua società Edilpomice, la cui sede, tra l’altro, veniva utilizzata come luogo d’incontro per la gestione del clan, all’uomo non è stata concessa la misura alternativa dei domiciliari e dovrà scontare la pena residua di sette anni in carcere.
Scarcerato nel 2006, era stato nuovatamente arrestato nel 2007 nell’operazione Occidente” per avere costretto ancora una volta un imprenditore a rifornirsi da lui di materiale edile per l’esecuzione di alcuni lavori in contrada Ciachea a Carini. Successivamente, nel 2008, nel blitz “Addio Pizzo Ter” per il reato di estorsione, l’indagine iniziò proprio da quanto riportato in alcuni “pizzini” sequestrati ai latitanti Lo Piccolo  e si è avvalsa del contributo delle dichiarazioni rese dai collaboratori di giustizia Antonino Nuccio, Francesco Franzese . Andrea Bonaccorso e alle preziose dichiarazioni delle vittime.


-- SCARICA IL PDF DI: Mafia: Ritorna in carcere imprenditore parente del boss Lo Piccolo --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata