Una vasta depressione, spiega la Protezione Civile, continua a insistere sulle regioni meridionali, portando condizioni di “spiccata instabilità”.

Forti temporali stanno colpendo le zone settentrionali orientali, joniche e interne centro/orientali dell’isola. Tra la serata e la notte, ulteriore aumento delle nubi con rovesci più frequenti sulla parte orientale dell’isola.

Il maltempo continuerà anche nei prossimi giorni. Preoccupa l’arrivo del violento ciclone tra 1 e 2 ottobre, se colpirà in pieno la Sicilia con forti piogge nelle zone già duramente provate dal maltempo dei giorni precedenti, è molto probabile che si verifichino numerosi fenomeni di dissesto idrogeologico come frane, smottamenti e inondazioni.

Scrivi