ACIREALE − Considerato l’insistere delle precipitazioni e l’ultimo bollettino del Dipartimento Regionale di Protezione Civile, che prevede per la giornata odierna la fase operativa di ‘preallarme’, condizioni meteorologiche avverse, precipitazioni intense, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento, il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, continua ad invitare la cittadinanza alla prudenza negli spostamenti. In particolare si  raccomanda cautela nel transito e nello stazionamento in piazza Agostino Pennisi, via delle Terme, via Agrumicoltura, via San Girolamo, via Provinciale per Risposto, via Provinciale per Santa Maria Ammalati, viale Cristoforo Colombo, via Caronia e nella frazione di Aci Platani, dove nelle scorse ore si sono registrate le maggiori criticità. Il sindaco e il responsabile della locale Protezione Civile raccomandano soprattutto di evitare di stazionare e transitare nelle aree prossime ai torrenti. Nella notte Polizia Municipale e Protezione Civile, hanno presidiato i punti critici del territorio comunale, massima l’attenzione sullo stato del torrente Lavinaio-Platani.  Si segnala l’esondazione del torrente in corrispondenza della via Anzalone e della via Rapallo, fenomeno che ha comportato l’allagamento e l’accumulo di detriti nelle zone limitrofe. Si segnala inoltre il crollo di un muro di sostegno di un terreno agricolo privato lungo la via Provinciale per Risposto tra Acireale e Santa Maria La Scala.

Come previsto dal Piano di Protezione Civile comunale, le squadre di volontari continuano a presidiare e tenere sotto stretta osservazione i punti critici del territorio comunale. Resta attivo il presidio all’Area Com di Protezione Civile.

Scrivi