MASCALI − Era il 4 luglio del 2014 quando due rapinatori, a volto scoperto ed armati di pistola, fecero irruzione nell’Ufficio Postale di via Nocella 1, nella frazione di Nunziata a Mascali, e sotto la minaccia delle armi costrinsero la Direttrice a consegnar loro i 40.000 euro custoditi nella cassaforte. I criminali, dopo il colpo, fuggirono a bordo di un motociclo. Grazie alle indagini svolte dai Carabinieri della locale Stazione, collaborati dai colleghi della Compagnia di Giarre, si è riusciti a dare un volto ad uno dei malviventi. L’uomo, attraverso le immagini estrapolate dal sistema di video sorveglianza ivi installato, è stato inserito dagli inquirenti in un album fotografico ritraente un gruppo di rapinatori seriali che, sottoposto in visione ad alcuni testimoni – tra i quali il dirigente e due impiegati -, ne ha permesso il riconoscimento e l’identificazione. Sulla base di queste incontrovertibili risultanze investigative il G.I.P. del Tribunale di Catania, su proposta del magistrato titolare del fascicolo, ha emesso una ordinanza di custodia cautelare puntualmente eseguita dai CC nei confronti del 38enne, catanese, Rampullo Alfio Graziano, ritenuto reo di rapina aggravata in concorso e detenzione e porto illegale di arma da sparo. L’arrestato, già ristretto ai domiciliari per altra causa, è stato trasferito nel carcere di Catania Piazza Lanza.

RAMPULLO Alfio Graziano 26.10.1977

Rampullo Alfio

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi