Dal 2007 ad oggi, Enrico Castiglione ha inanellato in Sicilia una serie di eclatanti successi. I suoi allestimenti si annunciano particolarmente suggestivi, forti di una concezione registica e scenografica innovativa, creata da Enrico Castiglione insieme alla costumista Sonia Cammarata, con la quale forma dal 2004 una collaudata e applaudita coppia teatrale.

L’obiettivo di Castiglione di trasformare il Teatro Antico di Taormina nell’Arena del Sud ha preso via via ulteriormente corpo e consistenza. E ciò attraverso eventi mediatici di ampio respiro, in grado di raggiungere una platea planetaria.

Emblematica in questo senso la nuova produzione di Rigoletto che ha aperto a Taormina la scorsa stagione lirica, un evento “live” di vastissime proporzioni, con la regia televisiva dello stesso Castiglione. Sulla scia di quanto è avvenuto per Nabucconel 2011 e Norma nel 2012, Rigoletto è stato visto non solo dagli spettatori che gremivano gli spalti del Teatro Antico, ma in diretta via satellite in centinaia di sale cinematografiche in tutto il mondo, per approdare pochi giorni dopo su Rai5 con eccellenti dati auditel, fino a punte di 400.000 spettatori. E il viaggio di queste produzioni continua sulle principali piattaforme ed emittenti mondiali.

La stessa via è tracciata quest’anno per le produzioni di Cavalleria e Pagliacciche verranno riprese e trasmesse in tutto il mondo. Dalla Sicilia all’Europa, dall’America all’Estremo Oriente, viaggeranno da Taormina – all’insegna dell’alta definizione – opere amatissime non solo dagli appassionati. Quella di Enrico Castiglione con il Teatro Antico di Taormina è una lunga storia d’arte e d’amore. Un progetto artistico, fondato sulla grande lirica, la grande musica, la grande danza, valorizzate in quanto risorse di turismo culturale, come postula la moderna economia della cultura. A partire dal 2007, il celebre regista e scenografo ha allestito nella suggestiva cavea classica una sequenza di titoli – nell’ordine Medea, Tosca, Aida, Turandot, Nabucco, Norma, Rigoletto – che, stagione dopo stagione, grazie alla regia televisiva in alta definizione, hanno conquistato il pubblico cosmopolita del Teatro Antico e insieme quello televisivo delle maggiori emittenti mondiali, fino al pieno inserimento delle produzioni taorminesi nei circuiti internazionali che promuovono la distribuzione dell’opera nelle sale cinematografiche.  Intanto, vivo è il fermento che da diverse stagioni le produzioni operistiche firmate da Enrico Castiglione suscitano tra i tour operator,con una straordinaria fioritura di pacchetti turistici che includono ogni sorta di iniziative speciali. Se il turismo non solo italiano si è mobilitato per l’Aida a Siracusa, lo stesso sta accadendo per i titoli rappresentati a Taormina. Accanto al pubblico siciliano amante dell’opera, tanti sono gli appassionati che da ogni parte del mondo sono pronti a raggiungere le località dove si svolgono i festival operistici e musicali più blasonati, si pensi a Salisburgo o all’Arena di Verona.

Tutto questo è il risultato di precise strategie promozionali condotte con debito anticipo, a cominciare dalla presentazione del cartellone nell’ambito delle fiere del turismo internazionale, ricevendo l’approvazione immediata degli operatori del settore, che ben conoscono il complesso ed esigente mondo del turismo culturale.

«Non è sufficiente limitarsi ad annunciare che si metterà in scena Aida a Siracusa o una Tosca a Taormina – sottolinea Luciano Cupellini, presidente della Fondazione Festival Euro Mediterraneo – ma bisogna attirare lo spettatore offrendogli il tris vincente del luogo, del repertorio e del cast. In questo noi abbiamo il privilegio di avere un artista come Enrico Castiglione, un grande regista scenografo, un nome che in Italia, e soprattutto all’estero, è capace di attrarre copiosi flussi di amanti dell’opera, come l’Arena di Verona per anni ha fatto con Zeffirelli, colui che più di una volta ha pubblicamente lodato le messinscene di Castiglione. Il successo che da più di dieci anni le sue regie hanno nelle televisioni di tutto il mondo ha creato un pubblico che lo segue dappertutto: in tv, al cinema o dal vivo nei teatri. Il suo nome è una garanzia anche per le star che per lui si mobilitano perché ne apprezzano il talento e ne condividono il successo. Da qui nasce il nostro coraggio e la capacità organizzativa di portare le nostre produzioni a risultati straordinari, come succede ogni estate a Taormina al Teatro Antico, dove la stagione firmata dal maestro Castiglione è ormai da sette anni un must irrinunciabile per migliaia di appassionati».

Le opere allestite a Taormina, al pari di Aida a Siracusa, rappresentano un’operazione coraggiosa, condotta senza un solo euro di contributo pubblico, ma solo con i fondi derivanti dalla biglietteria, dai diritti televisivi, da sponsor privati, così da rendere il Festival Euro Mediterraneo, un’iniziativa degna di lode e attenzione per lo sforzo e il modello che sta realizzando.

Lo confermano in blocco gli esponenti del settore alberghiero, grati al maestro Castiglione per il riscontro artistico e turistico che il suo festival lirico assicura alla città del Centauro, esaltandone il brand mondiale. Gli albergatori hanno così acquistato alcuni settori di posti, offrendo pacchetti turistici che stanno andando a ruba, testimoniando così il valore della programmazione firmata da Castiglione. Un supporto alla promozione turistica davvero opportuno in un momento di grave crisi finanziaria per l’intero settore del turismo e dello spettacolo in Sicilia.

La pensa così anche Mario Bevacqua, gran patron del turismo in Sicilia, general manager di Trim Travel e presidente emerito di Uftaa, la Federazione Mondiale delle Associazioni delle Agenzie di Viaggi: «A Taormina come a Siracusa si prospetta una nuova grande opportunità per l’isola – che sta generando iniziative una dopo l’altra, come quella della Trim Travel che per le recite di Siracusa e Taormina ha messo a disposizione ben 10 pullman per trasportare da Catania tutti coloro che preferiscono non andare in automobile. È l’effetto del successo che ruota intorno ad Enrico Castiglione, tanto che a me piace parlare di ‘tsunami Castiglione’, e a tutti i clienti regaleremo il dvd dell’Aida da lui messa in scena a Taormina nel 2009!».

 

Scrivi