MESSINA – Un nuovo sistema di certificazione degli immobili che garantisce un acquisto sicuro. La novità presentata oggi nell’area allestita da Italcase in occasione del convegno “I costi della Sanità Economie e Diritti”, organizzato nell’Aula Magna dell’Università di Messina, ha attirato l’attenzione di tantissime persone che hanno voluto conoscere nel dettaglio i particolari dell’innovativo sistema Italcase. Il gruppo immobiliare Italcase Network, infatti, anche quest’anno è stato presente come sponsor all’incontro promosso dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Messina con la collaborazione del Club Kiwanis Peloro, presieduto da Umberto Giuffrè, e dell’ateneo messinese. Chairman del convegno Tonino Brancato. Numerosi i partecipanti che hanno ascoltato con interesse gli interventi di Pietro Navarra (Rettore dell’Università di Messina), Enrico Spicuzza (Presidente dell’Ordine dei Commercialisti), Emanuele Scribano (Prorettore Vicario dell’Università), Giacomo Caudo (Presidente dell’Ordine dei Medici), Gaetano Sirna (Direttore Generale dell’Asp), Domenico Moncada (Direttore Amministrativo dell’Azienda Papardo-Piemonte), Francesco Mangano (Presidente Regionale di Federfarma Sicilia), Giuseppe Laganga (Direttore Amministrativo del Policlinico Universitario di Messina).

A margine del convegno Italcase ha presentato il nuovo sistema di certificazione degli immobili “Italcase Approved”. Attestazione che garantisce un acquisto sicuro che tutela l’acquirente.

«Il gruppo immobiliare Italcase Network – spiega il presidente Giuseppe Giuliano –  sempre attento alle tematiche che riguardano i cittadini, ha voluto ancora una volta offrire il suo contributo all’organizzazione del convegno dove si è discusso delle strategie utili ad incidere sul miglioramento della qualità del servizio sanitario, con particolare attenzione alla figura del cittadino-utente. Proprio come facciamo noi quando svolgiamo il nostro ruolo di intermediari».

 

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi