MESSINA − Sono arrivati a Messina in cinquanta gli studenti di Noventa Vicentina (VC), del Liceo dedicato al capitano “Umberto Masotto” Medaglia d’Oro al Valor Militare, il gruppo in visita in Sicilia si è fermato sul lungomare per rendere omaggio al Monumento dedicato alle Batterie siciliane e al loro eroe e concittadino Masotto.
Il gruppo di studenti liceali assieme al loro accompagnatore prof. Roberto Zanotto delegato dal preside prof. Carlo Alberto Formaggio, sono stati ricevuti dalle seguenti delegazioni: gli Alpini con il Capo Gruppo Dott. Giuseppe Minissale, dal prof. Piero Chillè storico amico degli Alpini noventani, dal prof. Angelo Miceli, da una delegazione del Liceo “Emilio Ainis” accompagnata dal preside Elio Parisi e dai prof. Vincenzo Caruso e Giuseppe Triglia, dal gruppo di studenti dell’Istituto Pascoli con la prof.ssa Patrizia Muscolino, dalla dott.ssa Giulia Miloro del FAI, da una delegazione del 24° Reggimento di Artiglieria Peloritani con il ten. col. Corrado Di Bartolo e da autorità e cittadini.
L’accoglienza è stata cordiale e attenta a curare i particolari, al loro ingresso in città una pattuglia della Polizia Municipale ha scortato il pullman in Fiera e poi le due vigilesse hanno assistito a tutta la cerimonia.
La comitiva veneta è scesa in Sicilia in gita scolastica e visti i precedenti legami e la presenza del Monumento dedicato al capitano Masotto, come ormai consuetudine hanno deposto una corona di alloro a tutti i caduti.
La visita era stata annunciata, con lettere e mail dall’avvocato Silvio Rizzo messinese di origini ma trapiantato a Noventa fin dagli anni sessanta, prima docente dell’allora nascente Istituto tecnico e poi stimato avvocato, il Rizzo è stato l’artefice dell’intitolazione al capitano Masotto dell’Istituto Tecnico Commerciale ed ora anche Liceo noventano.
Dopo i saluti di rito da parte dei partecipanti alla manifestazione, iniziati dal preside Parisi e dal prof. Zanotto sono seguiti, gli scambi di doni ed in particolare la consegna in anteprima in città di alcune copie del libro “Il Monumento alla Batteria Masotto e alle Batterie siciliane”, scritto dal prof. Vincenzo Caruso e dal giornalista Domenico Interdonato.
Toccante il momento dedicato alla deposizione della corona di alloro, gli studenti assieme a tutti gli ospiti hanno intonato l’inno nazionale e dopo un minuto di silenzio un caloroso applauso e le foto di rito hanno concluso la cerimonia.
Presente all’evento l’Alpino Andrea Gemmo consigliere del Gruppo Alpini di Noventa in rappresentanza del Capo Gruppo Cipriano Lazzarin. La comitiva noventana è stata accompagnata alle ore 12 a piazza duomo e dopo una breve visita è ripartita per Taormina.

Scrivi