Sequenza 01.Immagine003

Marco Cannavò

Marco Cannavò

Letterio Bonanno

Letterio Bonanno

Lorenzo Spadaro

Lorenzo Spadaro

Sono stati già individuati ed arrestati tre dei quattro ideatori ed autori della tentata rapina di ieri pomeriggio ai danni del negozio di antiquariato di via Dogali.
I primi due Marco Cannavò (26 anni) e Letterio Bonanno (37 anni), entrambi messinesi, sono appena riusciti ad uscire fuori dall’esercizio commerciale. Hanno infatti cercato di salire al volo sull’autovettura al cui interno i due complici li aspettavano, ma non ce l’hanno fatta. Sono stati bloccati da un finanziere libero dal servizio che si trovava lì per caso e braccati, anche grazie l’ausilio di un cittadino, dagli agenti delle volanti di Polizia subito concentratisi sul posto. Uno dei due, Marco Cannavò, ha tentato di fuggire ma è stato velocemente raggiunto ed arrestato.
I rapinatori, al momento dell’arresto, indossavano due maschere di carnevale in silicone. Con quelle addosso e le sembianze di due anziani hanno approfittato di una cliente che entrava nel negozio per sorprendere il titolare e mettere a segno il colpo puntandogli contro una pistola, risultata poi a salve.

DSC_1464

DSC_1455

Sono seguiti attimi di caos e paura perché l’esercente ha reagito spruzzando uno spray urticante al peperoncino addosso ai malviventi che, a loro volta, non hanno esitato a colpirlo con il calcio dell’arma ferendolo al capo. I rapinatori hanno quindi guadagnato l’uscita catapultandosi in fretta fuori.
Le immediate indagini dei poliziotti della Squadra Mobile, scattate a seguito dei due arresti, hanno portato al terzo autore del colpo, uno dei due che a bordo di un’auto facevano da palo in strada. Lo hanno sorpreso e arrestato poche ore dopo nel rione Fondo Fucile. Si tratta di Lorenzo Spadaro (33 anni), messinese, con precedenti come gli altri due.
E’ stata, inoltre, rinvenuta e sequestrata l’autovettura utilizzata per la tentata rapina ritrovata abbandonata poco dopo i fatti senza alcun segno di manomissione e con i numeri della targa contraffatti. Identificato anche il quarto della gang dei rapinatori.

Alessandro Famà

A proposito dell'autore

Giornalista free lance - Educatore dell'infanzia

Comincia la sua carriera giornalistica scrivendo per il giornalino del liceo scientifico che frequenta. Entra a far parte della redazione catanese del Giornale di Sicilia, da cui non si è mai separato, nel 2005. Primo articolo ufficiale realizzato il 23 ottobre 2005 (a 19 anni ma il 31 ottobre sarebbero stati 20) per la gara di calcio di Prima categoria Calatabiano - Victoria 1-0. Dopo anni di studio e sacrifici ottiene la laurea in "Educatore dell'infanzia" nel 2013. Attualmente collabora anche con gds.it, con HercoleTv e con il mensile Il Cittadino Libero. Ama il cinema, i concerti, i viaggi e la buona musica. Ha visitato tutta la Sicilia, Malta, il Salento, Roma, Venezia, Milano, la Romagna, Firenze, Pisa, Lucca, Ascoli, Varese, Aosta, Caserta, Napoli, Perugia, Parigi, Barcellona, Basilea, Ginevra e Lugano. Lo sport in generale è la sua passione ma specialmente il calcio, la pallavolo, il basket e l'atletica leggera. Inoltre segue costantemente la cronaca nera, bianca e la politica.

Post correlati

Scrivi