BIANCAVILLA – Prosegue l’iniziativa dell’associazione socio culturale Symmachia Adrano Biancavilla che a gran voce chiede, a chi di dovere, la messa in sicurezza del tratto tra Adrano e Paternò della Statale 284 che oramai in tanti definiscono la strada della morte per via dei tanti incidenti (troppo spesso mortali) che lì si verificano. Per questo motivo i giovani dell’associazione culturale hanno deciso di scendere in campo per sensibilizzare i cittadini di Adrano, Biancavilla, Santa Maria di Licodia e Paternò  e raccogliere firme per la petizione popolare.

Così, dopo l’appuntamento dello scorso week end ad Adrano, questo fine settimana l’iniziativa è approdata a Biancavilla:  nella giornata di ieri sensibilizzazione dei tanti automobilisti in transito presso lo svincolo per la Statale, dove i componenti dell’associazione insieme al gruppo scout Biancavilla 1° (che ha deciso di aderire all’iniziativa) hanno distribuito oltre mille volantini. Sul posto si è recato anche il sindaco, Giuseppe Glorioso, che si è intrattenuto con i giovani. Durante la mattinata di oggi, invece, dalle 10.30 e sino alle 13 in piazza Roma, è stato allestito un banchetto per la raccolta delle firme per la petizione. Sono state oltre  seicento le  firme raccolte, distribuiti poi altri mille volantini e fiocchi rossi, ovvero le spille scelte dall’associazione come simbolo dell’iniziativa in ricordo delle tante vittime della strada, del sangue versato sull’asfalto della Statale 284.

Prossimo appuntamento per sensibilizzazione, volantinaggio e raccolta firme, sabato e domenica prossimi a Santa Maria di Licodia.  Ed anche lì di sicuro sarà presente la mascotte dell’associazione, il cane Puzzi. Per ricordare che gli amici a quattro zampe sono spesso causa di sinistri,  ma anche vittime, come l’uomo, della strada e neanche loro “Vogliono più morire sulla 284” (arteria che basta percorrere per aver la sensazione di trovarsi all’interno di un cimitero, per via dei tanti altarini in ricordo di giovani e non che lì han perso la vita, ma anche per le carcasse di animali sparse ovunque lungo l’asfalto).

Scrivi