Al Piscator di Catania incontri con quattro autori siciliani, pubblicati da case editrici siciliane.

Metti una sera a teatro…a teatro sì ma per parlare leggere, commentare, scoprire e conversare su cronache letterarie contemporanee. Da un’idea della scrittrice catanese Laura Rapicavoli in collaborazione con il Teatro Erwin Piscator di Catania, nasce Buk! Conversazioni letterarie del giorno e della notte, rassegna letteraria che si volgerà nei giorni 10, 17, 24 aprile e 30 maggio 2014. Quattro incontri che vedranno protagonisti quattro diversi autori siciliani, editi tutti da case editrici siciliane, in un’insolita location dunque, che ospiterà insieme agli scrittori altri artisti di differenti discipline, loro ospiti di volta in volta. Prosa, poesia, recitazione, musica, pittura….un mix artistico all’insegna della sicilianità e dei talenti siciliani, volto alla promozione, valorizzazione e diffusione dell’arte e dell’editoria made in Sicily.

Si comincia il 10 aprile alle ore 19,00 con Tra valli e vandee excursus sulle opere di Antonio Iacona, giornalista con la passione per la Poesia. Dai sogni alle regioni dell’anima. C’è spazio per i sentimenti e non solo. C’è l’amore per la Sicilia, ora dolcemente amante, ora isola violentata. E c’è il racconto della vita, in tutte le sue forme. In una sola parola c’è la Poesia. Siamo in cammino per raggiungere quelle valli e quelle vandee che chiunque voglia difendere il proprio mondo possiede. Interverranno oltre Antonio Iacona, autore del libro, Laura Rapicavoli che leggerà alcuni versi.

 Il 17 aprile alle ore 19,00 sarà la volta della scrittrice Giusy Africano che presenterà il libro “Io donna, una storia siciliana”. Ed.Bonfirraro. Le protagoniste di questa storia, vissute in un clima di schemi rigidi, acquisiscono, nel tempo, una nuova coscienza di se stesse. Determinate e alleate nella conquista dell’indipendenza trovano il coraggio della rinascita, che le condurrà a riscattare la loro dignità di donne e a consolidare la loro identità. Interverranno l’autrice, Salvo Bonfirraro editore, Valerio Pirronello, docente dell’Università di Catania, Orazio Costarelli che leggerà brani tratti dal testo.

 Il 24 aprile alle ore 19,00 il giovane scrittore Salvo Cavallaro ci parlerà del suo “Date da mangiare ai pesci”, ed. Carthago, una storia coinvolgente, che porta alla luce il viaggio interiore di un ragazzo che inizia il suo peregrinare verso altre culture ed altri costumi, a partire dal raggiungimento di un evento importante quale è il conseguimento della laurea. Tale meta spinge il protagonista ad uscire, per un tempo lasciato al caso, fuori dai confini del proprio luogo natio con tanta nostalgia per la propria terra d’origine. Insieme all’autore, la giornalista e scrittrice Maria Cristina Torrisi e parteciperanno Samyr Guarrera e Andrea Lapi

 Concluderà la rassegna il 30 maggio sempre alle ore 19,00 Tommaso Bordonaro con “La Spartenza”, di Navarra Editore, in cui l’autore racconta la sua vita di adolescente, negli anni Venti, fino all’età matura, alle soglie del XXI secolo, con in mezzo l’emigrazione negli Stati Uniti, la “spartenza” dall’Italia. Una parola non traducibile in italiano, che racchiude in sé tutta l’amarezza e la lacerazione di chi è costretto a separarsi dagli affetti e dai luoghi familiari. Partire è un po’ morire. Spartire è peggio. Interverranno oltre all’autore, Santo Lombino, curatore del libro, Marinella Fiume, scrittrice.

 Alla fine di ogni evento sarà possibile intrattenersi con gli autori e gli altri artisti presenti nel corso del cocktail di presentazione organizzato dal teatr.

 

In esposizione nel foyer del teatro le tele della pittrice Cristiana Cardillo.

 Spazio libri allestito dalla Libreria Vicolo Stretto

 Fotografie e video a cura di Alfio N. Anzaldo

 Ingresso gratuito. Per info 095.386780 – 338.2769111

 teatro Erwin Piscator, via Sassari 116 Catania

 

 

Scrivi