Anteprima internazionale a Catania del libro scritto da Carlotta Bolognini, presentato al Centro studi laboratorio d’arte. Proiezione gratuita dei film “Il bell’Antonio” e “L’arte di arrangiarsi”.

CATANIA – Cinquanta anni di ricordi raccolti da Carlotta Bolognini in “Manolo Bolognini, La mia vita nel cinema”, il libro-intervista che racconta la storia di una delle famiglie più importanti di cineasti italiani apprezzati in tutto il mondo. E la storia dei Bolognini coincide con uno splendido cinquantennio del cinema italiano.  Mauro e Manolo, con ruoli diversi, regista il primo, produttore il secondo, hanno, infatti, lavorato con i migliori registi, attori, tecnici del grande schermo.

Carlotta ha deciso, dopo lunghe ricerche, di dedicare un libro al padre, che sarà presentato a Catania in anteprima internazionale, nella sede del Centro studi laboratorio d’arte di via Caronda, su iniziativa del direttore artistico Alfredo Lo Piero.

La scelta di Catania non è affatto casuale, ma è un omaggio della città alla famiglia Bolognini. Ad anticipare e seguire la presentazione del libro, infatti, saranno due pellicole girate a Catania: “Il bell’Antonio”, nel 1961, con la regia di Mauro Bolognini e, nel 1953, “L’arte di arrangiarsi”, con Manolo Bolognini assistente di produzione. Film che mostreranno una Catania d’epoca, dal sapore romantico, che si avviava a diventare la “Milano del Sud”

“Il Bell’Antonio” sarà proiettato domenica 25 maggio, alle ore 20,00. Lunedì 26 maggio, invece, ben tre saranno gli appuntamenti al Centro studi laboratorio d’arte, via Caronda, 316: alle 11,00 la conferenza stampa di Carlotta Bolognini; alle 18,00 la presentazione del libro, evento al quale parteciperà, in video conferenza, lo stesso Manolo Bolognini, che non potrà essere fisicamente a Catania, ma lo sarà in collegamento. L’attrice catanese Loredana marino, del Teatro Stabile etneo, leggerà alcuni brani del libro.  Alle 20,00, infine la proiezione de “L’arte di arrangiarsi”.

L’ingresso è libero, fino a esaurimento dei posti, e gratuito.

Scrivi