Il sindaco Bianco con il vicesindaco Consoli e il colonnello CasarsaCATANIA − Il sindaco di Catania Enzo Bianco si è recato al porto per accogliere la nave da guerra inglese Bulwark che ha portato in salvo 600 migranti prelevati in pieno Mediterraneo.

“Ho incontrato sulla nave Bulwark, il commodoro inglese Martin Connell – ha dichiarato Bianco -, e l’ho ringraziato per questa operazione di soccorso che sicuramente ha salvato decine se non centinaia di vite umane. Ho anche avuto modo di incontrare brevemente le circa 600 persone che sono a bordo in questo momento. Molte donne, alcune anche incinte, diversi minori. Ho provato una grande emozione. Vengono per la maggior parte dall’Africa subsahariana: dall’Eritrea, dalla Somalia, dal Niger. Le loro condizioni sono apparentemente dignitose. Qualcuno di loro ha sicuramente rischiato anche se le condizioni del mare sono buone”.
“La città sta facendo la sua parte − ha continuato il sindaco di Catania −. Stiamo preparando generi di prima necessità. Non ci sottraiamo ai nostri doveri civili. Sono contento che gli inglesi abbiano deciso di partecipare almeno a questa parte di intervento umanitario. È il primo intervento di soccorso di una nave inglese che approda nella nostra città ed è un passo avanti. Così come valuto positivo il fatto che dall’Unione europea comincino ad arrivare segnali di attenzione e di disponibilità ad ospitare questi disperati, molti dei quali – ha concluso Enzo Bianco -, non dimentichiamolo, hanno diritto all’asilo politico”.

Intanto, sono 300 i profughi attesi al porto di Pozzallo per le 13.00 di oggi, dopo essere stati portati in salvo da un pattugliatore impegnato nell’operazione Triton.

Scrivi