Lampedusa- I militari dell’esercito, impiegati nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, hanno accolto 354 immigrati (tra cui 118 donne e 27 bambini) giunti al molo Favarolo, a bordo di un’imbarcazione scortata dalla guardia costiera.

I migranti di origine sub-sahariana sono stati soccorsi e sono stati prontamente accolti in banchina dal personale dell’esercito dell’operazione Strade Sicure; tra i militari sono presenti anche i mediatori culturali dell’esercito.

Il compito dei mediatori culturali, oltre a quello di garantire la sicurezza del Centro di Soccorso e Prima Accoglienza, anche quello di dare assistenza agli immigrati. Il contributo offerto agli immigrati e, conseguentemente, ai soccorritori si è rilevato spesso indispensabile per scongiurare situazioni di pericolo.

I militari che operano a Lampedusa sono inquadrati nel raggruppamento Strade Sicure Sicilia occidentale al comando del colonnello Marco Buscemi.

Fonte: www.difesaonline.it

Scrivi