TRAPANI − Un’altra tragedia si sarebbe consumata nel Canale di Sicilia nei giorni scorsi, stando a quanto raccontato da alcuni migranti sopravvissuti. I quattro superstiti sbarcati a Trapani oggi, dopo essere stati portati in salvo dalla nave “Foscari” della Marina Militare, hanno raccontato a operatori umanitari e forze dell’ordine di essere partiti da Tripoli su un gommone insieme ad altre 41 persone di cui però non si hanno più notizie. È probabile che i dispersi siano morti in seguito al naufragio dell’imbarcazione su cui viaggiavano.

I quattro arrivati in Italia sono tutti maschi: due provengono dalla Nigeria, uno dal Niger e uno dal Ghana.

Il gommone su cui viaggiavano si sarebbe presto sgonfiato; dopo l’avvistamento di un aereo, che ha lanciato l’allarme, è intervenuta la Marina Militare che però, quando è arrivata sul luogo, ha potuto recuperare solo i 4 superstiti.

Scrivi