Ci sono imprenditori e imprenditori. Ci sono quelli per i quali l’unico dovere è ricercare il massimo profitto e poi ci sono quelli, come Mimmo Costanzo, che accettano anche la sfida per far fare al Paese un vero salto di qualità.
Sta tutta qui la sua presenza nella rete di supporto di Ashoka, il network dell’imprenditoria sociale che da 30 anni opera in 80 Paesi nel mondo.
L’obbiettivo: mettersi in rete per far beneficiare del nostro know-how altre realtà simili a livello nazionale e internazionale e favorire l’innovazione.
Costanzo, con il suo impegno, dimostra che l’appuntamento con la svolta nelle strategie economiche e di modernizzazione per affrontare seriamente la questione della competitività non poteva essere rinviato, perchè esiste la possibilità di uscire dalle piccole beghe provinciali ed inserire le nostre imprese in una dimensione globale di efficienza, sinergie e alleanze.
Grazie a imprenditori come Mimmo Costanzo possiamo guardare al futuro con ottimismo.
Promosso a pieni voti, anzi, aggiungiamo con la lode.

Scrivi