MINEO – Al Comune di Mineo, dopo lo scioglimento del Consiglio comunale, conseguenza delle dimissioni di otto consiglieri su quindici, non accennano a placarsi le polemiche politiche e adesso si aggiunge un’altra matassa da sbrogliare, quella sul contenzioso in cui l’ente è parte in causa.
A darne notizia è l’ex consigliere comunale di Mineo, Pietro Catania (Lista Musumeci), che ha inoltrato alcuni atti alla Procura della Corte dei Conti sui numerosi procedimenti di contenzioso definiti con sentenza di condanna per l’ente.  Questo potrebbe aver causato possibili o eventuali debiti fuori bilancio e omissioni arrecando un danno economico non indifferente nelle casse del Comune.
“Prima delle mie dimissioni – dice Pietro Catania – mi sono occupato della situazione del contenzioso del comune di Mineo. Molti sono i procedimenti aperti e quelli conclusi, con sentenza di condanna che, verosimilmente, hanno arrecato all’ente una situazione debitoria abbastanza consistente e di conseguenza possibili debiti fuori bilancio”.
“Per queste ragioni – conclude Catania – ho provveduto ad inviare gli atti alla Procura della Corte dei Conti di Palermo per verificare eventuali debiti fuori bilancio e omissioni. Spero che al più presto la stessa Procura possa fare chiarezza su quanto esposto”.

S.R.

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi