Chiara D’Amore

12022996_10207408759806576_27996471_nÈ arrivato settembre, e insieme ai primi temporali e ai buoni propositi per l’inverno arriva lui, il concorso di bellezza più amato dagli italiani, Miss Italia. Come ogni anno il paese si riunirà di fronte al televisore per scoprire chi sarà la più bella tra le belle in quella che si preannuncia già come un’edizione ricca di sorprese e di colpi di scena. La finale, che andrà in onda il 20 settembre, sarà preceduta da due anteprime in seconda serata e vedrà 33 bellezze provenienti dalle diverse regioni dello Stivale battersi per conquistare la vittoria finale. A rappresentare la Sicilia due catanesi puro sangue che, ne siamo sicuri, non faranno di certo sfigurare la nostra terra all’interno di questo prestigioso concorso che ha fatto la storia del costume e della televisione italiana.  Una di loro è Lorena Grisafi, diciottenne dal viso d’angelo ma dal carattere di ferro. Lorena si è da poco diplomata e tra i test per l’ammissione all’università di fisioterapia e la partecipazione al concorso ha scelto di inseguire il suo sogno. Conosciamola meglio.

–        Lorena cosa l’ha spinta a partecipare al concorso di Miss Italia?

“Soprattutto la curiosità. Ho infatti parlato con delle ragazze che hanno partecipato al concorso e mi hanno assicurato che indipendentemente dalla vittoria si tratta di un’esperienza indimenticabile, che ti cambia la vita e che magari ti può dare delle importanti opportunità lavorative. Fin qui posso dire che mi ha fatto molto crescere sia artisticamente che come persona”.

–        C’è una Miss del passato a cui si sente più vicina?

“ Indubbiamente Cristina Chiabotto, la ammiro tanto perché è partita da piccole cose, facendosi notare negli spot pubblicitari e pian piano, con fatica e duro lavoro, ha raggiunto degli ottimi risultati diventando una conduttrice di successo.  Ha avuto una grande energia e mi piacerebbe poter ripercorrere le sue orme”.

12029008_10207408760166585_530607071_n–        La bellezza siciliana viene spesso premiata a Miss Italia, si è mai chiesta il motivo di questo successo?

“ Io penso che le ragazze siciliane abbiano qualcosa in più rispetto alle altre che va oltre la semplice bellezza. In molti dicono che questo fenomeno dipende dal televoto e dal fatto che, essendo la Sicilia la regione più estesa d’Italia, le candidate della nostra isola sarebbero facilitate ma io credo che non sia questa la reale motivazione. Io credo che molto derivi dal legame con la nostra terra, una terra in cui vengono ancora insegnati i valori tradizionali che forse altrove si stanno perdendo”.

–        Cosa pensa di avere in più rispetto alle altre ragazze?

“ Forse la flessibilità. Vedo questo concorso non solo una vetrina per mostrare la propria bellezza, ma soprattutto un modo tramite il quale esprimere se stessi e il proprio io. Siamo tutte belle ragazze, quindi ciò che fa la differenza è la personalità e nel mio caso spero che venga fuori la mia forza di carattere”.

–        Secondo lei la giuria cosa chiederà a voi ragazze?

“L’impressione è che siano alla ricerca di una ragazza diversa, fuori dagli schemi e più moderna. Probabilmente ci allontaneremo dall’immagine della classica Miss Italia a favore di una figura al passo con i tempi”.

–        Nel futuro cosa le piacerebbe fare?

“All’inizio la mia idea era quella di iscrivermi all’università, ma stando qui a Jesolo a contatto con professionisti del mondo dello spettacolo e del cinema mi sono resa conto che questa è la strada che vorrei percorrere. Il mio primo amore è la recitazione e spero che la partecipazione a questo concorso mi possa aiutare a realizzare le mie aspirazioni”.

–        Lorena quale sarebbe la prima cosa che farebbe se diventasse Miss Italia?

“ Per prima cosa tornerei in Sicilia ad abbracciare i miei genitori perché non li vedo dal primo settembre e poi cercare di iniziare a entrare nel mondo della recitazione perché è quello che mi piacerebbe fare nella vita.”

Scrivi