MISTERBIANCO – Lunedì 20, dopo l’inaugurazione alle ore 18 della Rassegna d’Arte contemporanea del Progetto “La vita in ascolto, un impegno civile”, sulla violenza, con la partecipazione di 34 artisti di spessore, presso la bellissima Galleria d’arte del Centro polifunzionale “Nelson Mandela”, il soprano greco di fama internazionale Dimitra Theodossiou alle 21 terrà una “performance” canora amichevole nello splendido Auditorium dello stesso Nelson Mandela, un evento eccezionale ad ingresso libero, con la collaborazione dell’assessorato alla Cultura guidato dal prof. Giuseppe Condorelli.

Durante il recital, Dimitra Theodossiou – straordinaria protagonista del belcanto in molti palcoscenici internazionali – riceverà anche l’omaggio della bravissima misterbianchese Maria Russo, mezzosoprano, giovane già dal prestigioso curriculum e voce incantevole anche dell’Orchestra sinfonica della Rai di Torino.

Alla notissima cantante greca, tra i più grandi soprani attuali al mondo, in particolare verdiani – la prima tra l’altro ad aver portato la lirica al festival di Sanremo e molto legata all’Italia – il Comune di Misterbianco conferirà lunedì sera la cittadinanza onoraria per i suoi “riconosciuti meriti artistici e civili” ad opera del sindaco dott. Nino Di Guardo, che nei giorni scorsi ha adottato la relativa determinazione ufficiale.

Dimitra Theodossiou (tra i tantissimi premi, il “Verdi d’oro” ed il “primo Oscar della storia come il miglior soprano”) già da anni interprete col Teatro Massimo Bellini di Catania, può infatti considerarsi pure “parte” della cultura di Misterbianco – una città vocata anche all’arte ed alla solidarietà – che l’ha già vista ospite amica e disponibile tra la sua gente in occasione tra l’altro di una mostra di pittura, di un incontro associativo sulla lirica ed un evento di esposizione di prodotti naturalmente sani per uno stile di vita sostenibile. Ed in occasione del tragico rogo sul traghetto Norman Atlantic che la portava dalla Grecia in Italia il 28 dicembre 2014, moltissimi amici di Misterbianco furono in trepidazione per lei esprimendole la propria vicinanza affettuosa durante e dopo quelle ore drammatiche. A Biancavilla Dimitra ha ringraziato in Chiesa col proprio canto la Madonna. Ed ora Misterbianco “sogna” di averla concretamente – in varie occasioni – tra le presenze più significative della propria voglia di cultura, arte e vita.

Roberto Fatuzzo

Scrivi