MISTERBIANCO (CT) –  Si è svolto a Misterbianco presso i campi sportivi in contrada Milicia la cerimonia di intitolazione del campo di bocce alla memoria del Comm. Orazio Zaccà. La targa è stata scoperta dal sindaco Nino Di Guardo accompagnato dal vice sindaco Marco Corsaro e dall’assessore alle attività sportive Federico Lupo, affiancati dalla presenza della moglie di Orazio Zaccà, donna Laura con il figlio Francesco. La manifestazione ha visto la partecipazione dei presidenti dei circoli bocce anziani di Misterbianco centro e di Lineri e di varie rappresentanze locali del mondo dello sport ed associativo in generale. Il sindaco Di Guardo ha voluto ricordare la storica figura del compianto imprenditore catanese scomparso nel 2013, la cui personalità poliedrica lo ha visto impegnato oltre che nelle attività produttive, nella pratica e nella diffusione dello sport, nella cultura e nel sociale. Da giovane esordisce quale pluricampione nella disciplina della ginnastica artistica e campione italiano di bracco di ferro. Dismessa l’attività agonistica, nel 1960 da alle stampe, quale autore, la prima enciclopedia sportiva italiana. Fra i suoi principali incarichi pubblici sono stati ricordati quello di giudice tributario, di vice presidente nazionale Assoarmieri, di dirigente Confcommercio, di consigliere circoscrizionale; inoltre la sua vita spesa all’insegna della legalità e della rettitudine gli è valsa oltre che il conferimento delle più alte onorificenze della Repubblica Italiana anche le benemerenze delle associazioni della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. A conclusione Francesco Zaccà, nel ringraziare il sindaco e l’amministrazione comunale per il riconoscimento, ha ribadito che la sua famiglia, presente a Catania da 120 anni, considera Misterbianco un secondo comune di adozione che li vede giornalmente impegnati in un continuo processo di sviluppo.

 


-- SCARICA IL PDF DI: Misterbianco, dedicato a Orazio Zaccà un campo di bocce --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata