MISTERBIANCO – Lo scorso settembre, quando l’associazione culturale “Graziella Corso“,  ha organizzato l’estemporanea di pittura dal titolo “Scorci di Misterbianco”, in giro per il paese, si sono visti degli artisti veramente in gamba e, due delle loro opere, hanno colpito i vari passanti e curiosi che si sono soffermati lungo la via ove erano esposti. In realtà poi sono state le opere che si sono aggiudicate il primo ed il secondo posto. Decretato da una giuria in seno all’associazione.

I quadri rappresentano la Stele del Poggio croce, alla quale i cittadini di Misterbianco sono particolarmente legati per memoria storica e il Palazzo del Senato, conosciuto anche come teatro Comunale, antico e storico edificio nel cuore del paese.

Gli artisti, che hanno eseguito i dipinti,  sono il catanese Giuseppe Abate, poliziotto con la passione per pittura, che ha eseguito la Stele e il napoletano Claudio Paciello, con la raffigurazione del Palazzo del Senato.

La premiazione, svoltasi il 3 settembre, in una serata tipicamente estiva, all’esterno del ristorante “La Buccia”, il presidente del Consiglio Antonino Marchese,  complimentandosi con l’associazione per il felice evento e con gli artisti, espresse il desiderio di vedere quei due quadri esposti all’interno del Comune di Misterbianco.

Finalmente quel desiderio, tanto voluto, si è concretizzato. Infatti, alla presenza dei due pittori, del presidente del consiglio, del presidente e vice presidente dell’associazione culturale “Graziella Corso”, rispettivamente lo scrittore Francesco Manna e l’artista Agata Sava, nella mattinata di mercoledì 9 novembre, negli uffici comunali misterbianchesi,  si è ufficializzato il tutto.

Il Municipio di Misterbianco, si arricchisce così, ulteriormente, di arte  pittorica, grazie all’iniziativa dell’associazione “Graziella Corso” e alla volontà del presidente del consiglio di Misterbianco.


-- SCARICA IL PDF DI: Misterbianco, il Comune acquista due quadri --


Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata