Riceviamo e pubblichiamo.

MISTEBIANCO – I residenti di via Costante Girardengo interpellano il comitato cittadino LA VOCE DI MISTERBIANCO su una problematica che affligge il loro quotidiano e quello dei loro figli, che su queste strade crescono. Presa visione della gravosa situazione preesistente: cattivi odori, fumo di colore sospetto, pulviscolo (che inalano gli abitanti della zona), il presidente del comitato, Giusi Letizia Percipalle, assieme al consigliere comunale Salvatore Foti, e al dottore Alessando Tornello,  attenzionano la questione alle Istituzioni e fanno loro presente che il sindaco è, per legge,  responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio. In prima persona ha il dovere di prendere provvedimenti, se le condizioni ambientali sono invivibili, se esistono pericoli incombenti, e per la direttiva “Seveso” deve altresì informare la popolazione dei rischi rilevanti cui è sottoposta. Secondo il Decreto legge 299/99 al sindaco sono affidati i poteri di programmazione, controllo e giudizio sull’operato dell’ASL. Il da farsi? Occorre identificare le cause che generano disagi, malattie e morte e cercare di formulare nell’immediatezza un piano di prevenzione per combatterle, arrivando alla loro risoluzione ed eliminazione. Interpellare l’ASL per dar seguito ad una indagine sullo stato di salute della popolazione.

Allertati i Carabinieri della tenenza di Misterbianco, i Vigili del Fuoco di Catania, la Polizia municipale di Misterbianco, che il presidente del comitato cittadini coglie occasione per ringraziare per i loro repentini interventi, si sta operando per cercare quanto meno di capire se vi sono illegalità commesse. I residenti, ormai disperati per la situazione con la quale sono costretti a convivere, attendono una risposta concreta e definitiva dagli organi competenti.

Giusi Letizia Percipalle  presidente del Comitato cittadino LA VOCE DI MISTERBIANCO

 

Diffondi la notizia!Share on FacebookShare on Google+Share on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

Scrivi