Nel marzo del 2011 aveva costretto il titolare di un laboratorio di pasticceria a Misterbianco a dargli 200 euro, intimando il commerciante nelle modalità tipiche delle cosche mafiose. La Polizia ha arrestato per estorsione aggravata in concorso Vincenzo Antonio Carrubba (classe 1977). Carrubba dovrà scontare una pena di due anni, un mese e ventisei giorni.

Scrivi